Taranto, 84enne ucciso per motivi economici?

422 Visite

 Ci sarebbero dissidi economici alla base dell’omicidio di Angelo Taurino, il pensionato di 84 anni ucciso a Maruggio con diverse coltellate ad addome, collo e torace. Un delitto per cui è stato sottoposto a fermo il pronipote, Antonio Taurino, 38enne e disoccupato, lo stesso che avrebbe chiamato il 112 e dato il via così alle indagini dei carabinieri.

Secondo quanto emerso finora, l’uomo ha riferito di aver trovato il cadavere dello zio questa mattina all’alba ma le sue dichiarazioni, incrociate con quelle fornite da altre persone, tra cui la compagna, e le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza della zona, hanno mostrato delle incongruenze nella ricostruzione fornita “evidenziandospiegano gli investigatori – gravi ed evidenti indizi di colpevolezza a suo carico”. Il 38enne, che nega ogni responsabilità, si trova in carcere in attesa di convalida.

Promo