Lizzano: due 17enni arrestati per rapina aggravata

[epvc_views]

Due giovani di 17 anni di Torricella (Taranto) sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Lizzano, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Manduria, con l’accusa di rapina aggravata.

I fatti risalgono a sabato 6 luglio scorso, quando i due malviventi, con il volto coperto da passamontagna, hanno fatto irruzione in una tabaccheria della cittadina jonica. Con la forza, hanno intimato alla dipendente di consegnare il denaro in cassa, circa 600 euro, prima di darsi alla fuga.

Nel tentativo di scappare, i due rapinatori hanno avuto una colluttazione con la donna, che è riuscita a togliere il passamontagna a uno di loro. Nonostante ciò, i malviventi sono riusciti a fuggire a bordo di un’auto.

I Carabinieri, immediatamente allertati, hanno avviato le indagini, visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona e attivando il piano antirapina. Le ricerche hanno portato al ritrovamento dell’auto utilizzata dai due, a Lizzano, con la targa parzialmente coperta da nastro adesivo.

Grazie a questo indizio, i Carabinieri hanno individuato i due presunti rapinatori: uno è stato arrestato nella sua abitazione, mentre l’altro è stato rintracciato in un bar del paese.

Su disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica per i Minorenni, i due giovani, che non hanno precedenti penali, sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Si tratta di un importante risultato per l’Arma dei Carabinieri che, ancora una volta, dimostra il proprio impegno nella lotta alla criminalità e nella tutela della sicurezza dei cittadini.

News dal Network

Promo