Nel tarantino scoperta frode fiscale nelle accise, sequestrati oltre 1000 litri di gasolio di contrabbando

[epvc_views]

Intensificando le attività di controllo nella provincia di Taranto,  i militari della Guardia di Finanza del gruppo ionico hanno individuato un automezzo – apparentemente contrassegnato dai segni distintivi di un’autoambulanza – procedere a bassa velocità lungo una strada secondaria.  Questi elementi di sospetto inducevano gli operanti a fermare la marcia del veicolo per effettuare controlli più accurati.

Stando a quanto si apprende, l’ispezione visiva del vano posteriore del mezzo, risultato un’autoambulanza dismessa, ha consentito ai militari di appurare la presenza di 2 grosse cisterne in plastica, contenenti complessivamente oltre 1.000 litri di gasolio per autotrazione, di alcune taniche e di una pompa artigianale utilizzata per il travaso del carburante.

Dopo aver verificato l’assenza dei prescritti documenti di accompagnamento, la Guardia di Finanza ha sottoposto a sequestro il carburante di contrabbando e le attrezzature rinvenute, denunciando alla competente Autorità il conducente del furgone per il reato di sottrazione al pagamento delle accise.  Le indagini proseguiranno al fine da individuare il percorso di contrabbando del gasolio.

Le frodi alle accise – ricordano dalla Gdf – arrecano gravi danni alle entrate dello Stato e comportano effetti distorsivi alle regole della libera concorrenza, anche a causa delle infiltrazioni delle organizzazioni criminali.

News dal Network

Promo