Puglia, Digital transformation: trasporti e logistica, settori in crescita

[epvc_views]

Aumentano le opportunità di lavoro e la richiesta di professionalità altamente specializzate nella logistica e nei trasporti, comparti strategici e in forte crescita.

Questi settori sono interessati da profondi cambiamenti dovuti all’innovazione tecnologica e alla transizione digitale per cui formazione, skills digitali, capacità di utilizzare e gestire intelligenza artificiale, robotica, big data, assumono centralità.

Se n’è discusso nella sala conferenze di Aeroporti di Puglia nel corso del convegno su: “La Digital Transformation nella Logistica e nei Trasporti: tecnologie, aziende, persone”.

L’evento è promosso da ITS Academy Mobilità in collaborazione con Confindustria Bari e BAT (Sezione Trasporti & Logistica), nell’ambito del progetto “ISACC+ Innovative Systems to accomplish secure Cross-border Controls”, finanziato da INTERREG IPA South Adriatic. ITS Academy Mobilità è capofila del progetto finalizzato a promuovere l’ottimizzazione, l’automazione e la digitalizzazione dei processi di controllo e sicurezza delle merci tra Italia, Albania e Montenegro. Gli altri partner sono: Università del Salento, Confimi Albania, Università del Montenegro e Università di Durazzo.

Giuseppe Totorizzo, presidente sezione Trasporti e Logistica Confindustria Bari e Bat, ha evidenziato le grandi potenzialità del comparto. «Il digitale sta cambiando il mondo dei trasporti e della logistica- ha detto – la digitalizzazione genera opportunità, maggiore efficienza e maggiore sicurezza. Lo confermano i dati. Nel 2023, le nuove assunzioni su scala regionale, nel campo dei trasporti e della logistica sono state circa 5000. Le prospettive di impiego delle tecnologie digitali sono enormi: in campo marittimo si parla già di imbarcazioni a navigazione autonoma. Scarseggiano, però, risorse umane con competenze digitali. Il futuro dei trasporti si gioca sulla digitalizzazione e sulla disponibilità di giovani con le competenze necessarie a guidare questa trasformazione. Oggi siamo qui con ITS Logistica Puglia, insieme dialoghiamo per avviare percorsi formativi che soddisfino le esigenze delle aziende».

«Il nostro ITS – ha sottolineato Silvio Busico, presidente di ITS Academy Mobilità (la nuova denominazione di ITS Logistica Puglia, ndr) – sta investendo tantissimo nella transizione 5.0 soprattutto nell’ambito dell’innovazione tecnologica. La grande opportunità offerta dal Piano nazionale di ripresa e resilienza ci sta consentendo di realizzare in tutta la Puglia laboratori altamente tecnologici, investimenti importanti nella robotica di magazzino e in altri segmenti del processo produttivo. Con ISAAC+ capitalizziamo un successo già ottenuto dal nostro ITS nell’ambito del partenariato transnazionale che si occupa del controllo delle frontiere e che ha cambiato la visione della logistica e dei trasporti».

La Puglia sta accelerando sulla digitalizzazione delle infrastrutture materiali e immateriali, sostenendo la digital transformation nella logistica e nei trasporti. Lo ha confermato Alessandro Delli Noci, assessore regionale allo Sviluppo Economico che ha portato il saluto all’iniziativa. Ingenti sono le risorse a disposizione della Puglia. Il Pnrr destina ben 744 milioni di euro a mobilità, infrastrutture e trasporti. La fetta maggiore è rivolta al trasporto ferroviario con quasi 600 milioni di euro, ma sono previsti interventi anche per ciclovia, bus e idrogeno per il trasporto ferroviario. Inoltre, a breve la Puglia potrebbe essere interessata da un’altra novità in questo campo. Approderà nei prossimi giorni all’attenzione della giunta regionale un provvedimento per l’introduzione del “ferrobonus” su scala regionale che si affiancherà a quello statale. Lo ha annunciato, nel suo intervento, Vito Antonio Antonacci, direttore Dipartimento Mobilità della Regione Puglia.

Pienamente inserita nel processo di transizione digitale è Aeroporti di Puglia. «Abbiamo posto a fondamento del nostro piano industriale la trasformazione digitale dei nostri aeroporti – ha detto Antonio Maria Vasile, presidente di Aeroporti di Puglia – con riferimento sia al trasporto passeggeri che al trasporto merci. Guardiamo con grande attenzione alle nuove tecnologie grazie anche alla presenza in AdP di un know how manageriale di grandi capacità».

News dal Network

Promo