Ulteriore serie di lavori sulla statale Taranto-Grottaglie

[epvc_views]

Negli ultimi giorni, la statale 7 che collega Taranto a Grottaglie è stata oggetto di una serie di interventi di manutenzione straordinaria, causando significativi disagi al traffico. Questi lavori, gestiti dall’Anas, sono stati necessari per la demolizione e ricostruzione del cavalcavia situato all’altezza di Buffoluto, un’operazione complessa ma indispensabile per garantire la sicurezza e la funzionalità della strada.

I lavori, iniziati il 18 giugno 2024, prevedono la demolizione dell’impalcato in cemento armato del cavalcavia, ormai fortemente degradato, e la sua sostituzione con una struttura in acciaio. L’ultimazione dei lavori è prevista per il 2 luglio 20241. Durante questo periodo, sono state chiuse al traffico tutte le corsie della SS 7 in entrambe le direzioni, da Taranto a Brindisi e viceversa, nel tratto compreso tra il km 652+500 e il km 654+8002.

Per minimizzare i disagi agli automobilisti, l’Anas ha predisposto una serie di deviazioni e percorsi alternativi. I veicoli provenienti da Grottaglie e diretti a Taranto devono uscire obbligatoriamente allo svincolo “Paolo VI – Circummarpiccolo” al km 654+800, per poi percorrere la SP 77, Viale Cannata (ex SP 21) e la SS 172 in direzione Taranto o Martina Franca3. Analogamente, i veicoli provenienti da Taranto e diretti a Brindisi devono uscire allo svincolo “Martina Franca – Valle D’Itria” al km 652+500, seguendo poi la SS 7 ter, la SP per Paolo VI, la SS 172, Viale Cannata e la SP 77 in direzione Brindisi.

Nonostante le misure adottate, i lavori hanno causato notevoli rallentamenti e alcuni incidenti di lieve entità. In particolare, un camion ha tamponato una serie di autovetture a causa del traffico congestionato1. Si stima che i tempi di percorrenza siano aumentati di circa 15 minuti per chi utilizza i percorsi alternativi.

Questi interventi, seppur fonte di disagi temporanei, sono essenziali per migliorare la sicurezza e la qualità della viabilità sulla statale Taranto-Grottaglie. L’Anas ha assicurato che i lavori saranno completati entro i tempi previsti, permettendo così una rapida ripresa della normale circolazione.

News dal Network

Promo