A Taranto il primo Think Tank su Innovazione e Turismo

[epvc_views]

Si terrà a Taranto venerdì 28 giugno  il primo Think Tank dal titolo Taranto Smart Experience Destination – Nuovi scenari dell’innovazione turistica: intelligenza artificiale e DMO 4.0, destinato agli esperti del settore turistico e tecnologico per incrementare e innovare il mondo del turismo, sfruttando e padroneggiando al meglio le nuove opportunità che la tecnologia ci offre.

L’iniziativa, organizzata e promossa dalla start-up Asymmetrica ed E-Utopia, sarà ospitata dal Salina Hotel presso la Sala Roof Garden, in via Mediterraneo 1. Il primo appuntamento  Think Tank sul turismo e innovazione è patrocinato dalla Regione Puglia, Assessorato regionale al Turismo, Confcommercio e Confindustria Taranto.
I numeri

Taranto è una città ricca di storia, con un vasto patrimonio artistico-culturale che affonda le sue radici nella Magna Grecia. Nonostante il primato crocieristico e nonostante, fra il 2022 e il 2023, la città abbia contato 308.000 arrivi e 1.290.000 presenze, non è ancora riuscita a entrare nella top 15 delle mete pugliesi più gettonate.

Come rilanciare, allora, la città a livello turistico, valorizzando il suo patrimonio materiale e immateriale, e sfruttando a proprio vantaggio il diffondersi dell’intelligenza artificiale?
Parole d’ordine: innovazione e turismo
Innovazione e turismo: queste le due parole chiave, che devono necessariamente convertirsi in un sostanziale miglioramento dei servizi, attraverso lo sviluppo e l’ampliamento delle competenze degli operatori turistici nell’ambito della digitalizzazione e la promozione di nuove professionalità legate al territorio.

Come
Attraverso il turismo SMART e i DMO 4.0 (Destination Marketing Organization).
Quando si parla di turismo “smart” si fa riferimento all’utilizzo di tecnologie innovative come: applicazioni per smartphone, intelligenza artificiale, realtà aumentata, big data e IoT (Internet of Things), volte a semplificare e migliorare l’esperienza turistica, offrendo servizi personalizzati, informazioni in tempo reale, ottimizzando le risorse e riducendo l’impatto ambientale.

In quest’ottica sono di fondamentale importanza i DMO 4.0 e cioè le organizzazioni che si occupano di promuovere una meta turistica, attirare visitatori, gestire la reputazione della comunità e creare e implementare nuove strategie di marketing. Grazie all’ intelligenza artificiale si aprono però nuovi scenari e i DMO possono così monitorare in tempo reale le tendenze di mercato, analizzare il comportamento dei turisti, personalizzare le offerte in base alle loro esigenze e massimizzare il ritorno sugli investimenti.
Perché partecipare

Innovazione e turismo: queste le due parole chiave, alla luce anche del lancio dei MiniPia e delle misure a sostegno del turismo, che devono necessariamente convertirsi in un sostanziale miglioramento dei servizi, attraverso lo sviluppo e l’ampliamento delle competenze degli operatori turistici nell’ambito della digitalizzazione e la promozione di nuove professionalità legate al territorio.

News dal Network

Promo