Taranto: sequestrati 440 mila prodotti non sicuri per salute, denunciati titolari 36 rivendite

[epvc_views]

Oltre 440.000 prodotti, tra i quali casalinghi, bigiotteria, ferramenta, cancelleria, accessori per abbigliamento, profumi e cosmetici, privi delle informazioni previste dal Codice del Consumo, sono stati sequestrati da militari della Guardia di finanza del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e del Gruppo di Taranto, delle Compagnie di Manduria e di Martina Franca, della Tenenza di Castellaneta. Erano potenzialmente pericolosi per la salute pubblica. I controlli hanno riguardato 36 esercizi commerciali di Taranto, Pulsano, Manduria, Sava, San Marzano di San Giuseppe, Maruggio, Avetrana, Lizzano, Fragagnano, Grottaglie, Palagianello, Laterza e Ginosa.

I prodotti destinati al consumatore, commercializzati sul territorio nazionale, devono riportare le indicazioni relative alla denominazione legale o merceologica del prodotto, all’identità del produttore, all’eventuale presenza di sostanze in grado di causare potenziale danno al consumatore nonché ai materiali impiegati e ai metodi di lavorazione. Al termine degli approfondimenti investigativi le Fiamme Gialle hanno segnalato alle Autorità competenti i titolari delle 36 rivendite interessate dai controlli. Le indagini dei finanzieri jonici sono ora finalizzate alla disarticolazione della catena logistica, organizzativa e strutturale delle filiere, nonché al recupero a tassazione dei proventi derivanti da tali condotte illecite.

News dal Network

Promo