Taranto: rottura condotta Pertusillo, pressione idrica ridotta in 7 comuni

64 Visite

A causa di una rottura improvvisa in un tratto della condotta della condotta del Pertusillo, causata da un mezzo escavatore di terzi che operava senza autorizzazione in un terreno di Acquedotto Pugliese nelle campagne di Grottaglie, in provincia di Taranto, è in corso una riduzione della pressione idrica in alcuni comuni delle province di Taranto e Brindisi: Sava, Manduria, Massafra (nella sola zona via Benedetto da Massafra), Oria, Mesagne e Latiano. A Monteiasi, nel Tarantino, la fornitura idrica è attualmente interrotta. “Tecnici di Aqp – spiega la società – sono al lavoro senza sosta per riparare la condotta. Il ritorno alla normale fornitura è previsto per la sera del 5 giugno” .

Al fine di limitare gli eventuali disservizi, Acquedotto Pugliese, di concerto con le amministrazioni locali, in caso di necessità predisporrà un servizio integrativo di autobotti e sacchetti d’acqua. La condotta danneggiata – realizzata in cemento armato precompresso, 1,9 metri di diametro e 1.800 litri al secondo di portata – è uno dei vettori principali di Acquedotto Pugliese e fa parte dello schema idrico del Pertusillo, lungo 190 chilometri circa, e che alimenta diversi serbatoi, sia in provincia di Lecce, sia in provincia di Bari e Taranto e parte della rete della Basilicata. Grazie all’interconnessione con lo schema idrico del Canale Principale e alle manovre messe prontamente in atto dai tecnici di Aqp si è riusciti a contenere i disagi a soli 7 abitati.

A seguito della rottura è stato necessario procedere con l’isolamento del tratto, lo svuotamento della condotta e uno scavo per verificare l’entità del danno. Operazioni completate nella mattina di oggi. Per la riparazione, già avviata, è necessario applicare un manicotto di congiunzione realizzato su misura: un intervento complesso e delicato. Il completamento è previsto per la serata di oggi. A seguire, i tecnici procederanno con il lavaggio della condotta e il graduale reinserimento dell’acqua, fino al ritorno alla normale erogazione nei 7 abitati previsto per la sera del 5 giugno.

Acquedotto Pugliese raccomanda i residenti dell’area interessata “di razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione idrica. I consumi, infatti, costituiscono una variabile fondamentale per evitare eventuali disagi”. (foto Tarantobuonasera)

News dal Network

Promo