Admo Puglia: Stea presidente per il quarto mandato, nel nuovo Direttivo tre donatori effettivi

87 Visite

Si è svolta sabato 25 maggio, presso la Sala Riunioni della Sede del Volontariato del Policlinico di Bari, l’Assemblea Ordinaria dei soci della Fondazione Admo Puglia Ets convocata dal presidente Maria Stea per l’approvazione del Bilancio Consuntivo al 31 dicembre 2023, della Relazione di Missione, della Relazione dell’organo di controllo e del Bilancio Preventivo 2024 assieme all’elezione del presidente e del Consiglio Direttivo per i prossimi quattro anni di mandato.

Approvati all’unanimità e per alzata di mano tutti i punti all’ordine del giorno. Maria Stea è confermata alla presidenza di Admo Puglia (per il suo quarto mandato), rinnovati i componenti del Consiglio Direttivo: ai riconfermati Nicola Corrado Salati, Domenico A. Loliva, Antonio Placentino, Rocco Rizzo e Nella Santoro, si affiancano le new entry Angelo Iozzi, Aurora La Torre e Stefano Potenza, tutti donatori effettivi. Un segnale, questo, che va nella direzione della strategia di coinvolgimento di tutte le componenti nelle attività di sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo e di iscrizione al Registro Donatori Midollo Osseo.

«Sono orgogliosa del riscontro ottenuto nel corso dell’Assemblea e del clima di positività e unione che si è respirato – ha commentato la presidente Stea – Sono profondamente onorata di essere stata eletta presidente per il quarto mandato. Questo riconoscimento rappresenta per me un grande privilegio e una significativa responsabilità, che accolgo con entusiasmo e gratitudine. Colgo l’occasione per esprimere il mio più sentito ringraziamento ai nuovi componenti del Consiglio Direttivo. La loro elezione è un segno di fiducia e aspettative, sono certa che il loro contributo sarà fondamentale per la crescita di Admo Puglia. Insieme, affronteremo le sfide future con spirito di collaborazione e determinazione. Desidero ringraziare anche coloro che hanno terminato il loro mandato nel consiglio direttivo. La loro dedizione e il loro impegno hanno lasciato un segno indelebile nell’associazione e nel mio cuore. Sono certa che, tutti insieme, continueremo ad essere membri attivi e preziosi della nostra squadra, contribuendo con esperienza ed entusiasmo al raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissi. Insieme – ha concluso Maria Stea – continueremo a lavorare per il bene di quei pazienti che hanno bisogno del donatore compatibile, portando avanti i valori e gli obiettivi che ci uniscono».

Ha aperto i lavori dell’Assemblea Ordinaria dei soci di Admo Puglia, Donata Mininni, direttrice Registro regionale Donatori di Midollo Osseo: occasione per tracciare le linee guida in merito ai corsi sull’utilizzo dei kit salivari e sul rapporto sempre più proficuo tra associazione e Registro.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.admopuglia.it e sui canali social di Admo Puglia.

Admo Puglia

L’Associazione Donatori Midollo Osseo è nata per volontà di un gruppo di persone fortemente motivate a creare, anche in Italia, una valida banca dati di donatori volontari ed ha come scopo principale quello di informare la popolazione italiana sulla possibilità di combattere la leucemia e altre neoplasie del sangue attraverso la donazione del midollo osseo e del trapianto.

La sede Admo Puglia è stata fondata nel 1992 e da 30 anni ha lo scopo di promuovere la donazione di midollo osseo e CSE, volontaria, gratuita, anonima, responsabile e consapevole, intesa come valore umanitario universale ed espressione di solidarietà e di civismo, che configura il donatore quale promotore di un primario servizio socio-sanitario ed operatore della salute, anche al fine di diffondere nella comunità nazionale ed internazionale i valori della solidarietà, della gratuità, della partecipazione sociale e civile e della tutela del diritto alla salute.

News dal Network

Promo