Taranto, lavoro femminile. Teleperformance Italia prima nella classifica Best Workplace for Women e tra le aziende ‘Leader della sostenibilità’

86 Visite

 Teleperformance Italia è la migliore azienda nella quale lavorare nel nostro Paese secondo le donne. A certificarlo, la società di consulenza internazionale Great Place to Work® Italia, che analizza gli ambienti di lavoro misurando le opinioni dei collaboratori e che pochi giorni fa ha stilato la classifica destinata alle lavoratrici ‘Best Workplace For Women’. Un risultato raggiunto grazie alle politiche di benessere organizzativo e di rispetto e valorizzazione delle competenze, che hanno portato Teleperformance Italia, nelle stesse ore, a confermare per il secondo anno consecutivo la presenza nel club delle imprese ‘Leader della sostenibilità’ stilato da Statista assieme al Sole 24 Ore.

«Stiamo lavorando da anni su un nuovo modo di fare impresa basato sulla valorizzazione dei collaboratori – spiega l’amministratore delegato di Teleperformance Italia Diego Pisa –. Puntiamo sull’inclusione di genere, sulla costruzione di pari opportunità di lavoro, programmi di crescita e azioni positive in tutte le fasi dei processi aziendali, oltre che sull’eliminazione delle discriminazioni. Dal 2022 redigiamo su base volontaria il report di sostenibilità per rendicontare le scelte politiche e gli impegni economici-finanziari dell’azienda. Un grande impegno è rivolto nei confronti della popolazione femminile della nostra comunità aziendale, che supera il 70%, incidendo positivamente su tutti i dipendenti. È un lavoro a tutto tondo che porta la nostra azienda a interessarsi di tutti gli aspetti della sostenibilità».

Tante le iniziative messe in campo da Teleperformance Italia che hanno condotto al primo posto nella classifica ‘Best Workplace For Women’ e alla menzione tra le aziende ‘Leader della sostenibilità’: dal calendario di appuntamenti lungo tutto il mese di marzo di ‘TP4i – Teleperformance for inclusion’ dedicato proprio alle tematiche di diversity, equity e inclusion, ai webinar di approfondimento su genitorialità, trasformazione digitale, imprenditoria femminile, educazione finanziaria e violenza economica, empowerment femminile e linguaggio di genere. C’è poi ‘TP welcome baby’, che regala 20 giorni di ferie ai neogenitori, siano uomini o donne, pensato anche per stimolare la crescita della cultura dell’equa distribuzione dei carichi familiari. Non da ultimo, il sostegno psicologico, apprezzato e utilizzato dalla popolazione lavorativa, esteso anche ai familiari dei dipendenti dopo il successo ottenuto dall’iniziativa.

News dal Network

Promo