Varato lo scafo del primo mega yacht realizzato a Taranto

108 Visite

Ha toccato per la prima volta questa mattina l’acqua del Mar Jonio in vista del trasferimento a Livorno per la finitura e gli allestimenti il primo scafo di un mega yacht realizzato per conto di Azimut Benetti e interamente costruito a Taranto da maestranze locali.

Oggi il varo nell’area dei Cantieri Navali Sgm srl alla presenza delle istituzioni civili, religiose e militari.

    Il connubio fra tre diverse società, Sgm srl, Sea Style Company spa e Costruzioni Generali srl, ha dato vita, per Azimut Benetti, ad una prima imbarcazione denominata FB616 e realizzata totalmente in acciaio ed alluminio.

    Questi i numeri del progetto: 50 metri di lunghezza; 12 mesi di lavoro; 80 lavoratori esperti impiegati nelle migliori pratiche di saldatura e controlli; 220 tonnellate di peso; 180mila ore lavorate.

    “L’eccezionale impresa – sottolinea Confindustria Taranto – è stata realizzata grazie alla rinascita di un sito storico per la nautica tarantina, gli ex cantieri navali Tosi, a cui Sgm ha dato nuova vita e splendore, nonché alla lungimiranza ed all’impegno degli imprenditori coinvolti nel progetto”.

    Attualmente sono in costruzione all’interno del cantiere altre due mega costruzioni di 50 e 60 metri, in consegna a cavallo tra il 2024 ed il 2025, che verranno varate nei cantieri Sgm, dando occupazione a circa 220 lavoratori del territorio tarantino. (ansa)

News dal Network

Promo