Premio Nutrievo 2024 celebra l’eccellenza dell’Olio extravergine di oliva

51 Visite

L’evento di premiazione del Premio Nutrievo 2024 ha coronato l’eccellenza nel mondo dell’olio extravergine di oliva, celebrando i protagonisti che si distinguono per la loro dedizione alla qualità e all’innovazione. La cerimonia si è svolta oggi nella Sala Monfredi della Camera di Commercio di Taranto, con i saluti dell’assessore  all’Agricoltura della Regione Puglia e la partecipazione, tra gli altri, del prof. Francesco Caponio dell’Università di Bari, dell’assessore comunale Desiree Petrosillo; del presidente della Camera di Commercio Brindisi Taranto Vincenzo Cesario; di Luca Lazzàro, presidente regionale di Confagricoltura Puglia; del presidente Ajprol Angelo De Filippis; del direttore Ajprol Armando Fonseca. Ha condotto il giornalista Gianni Svaldi.
 
Organizzato da Ajprol con l’obiettivo di promuovere e valorizzare l’olio extravergine di oliva di alta qualità prodotto esclusivamente in Italia, la cerimonia ha visto la partecipazione di rinomati produttori olivicoli, frantoiani e imbottigliatori. Ciò a testimonianza del fatto che questo riconoscimento non solo celebra l’eccezionale qualità dell’olio extravergine di oliva, ma anche l’intera filiera produttiva che contribuisce a garantire prodotti di eccellenza ai consumatori.
 
Ecco gli oli premiati di questa edizione
 
Olio Evo DOP: primo premio a Riserva DOP di Accademia olearia, Sardegna.
 
Olio Evo da Agricoltura Biologica: primo premio a Natyoure gold di Mossa, Sannicandro Bari; secondo premio Sardegna DOP, bio di Accademia Olearia, Alghero; terzo premio Agricola Parco di Stalla, Palagianello.
 
Olio Evo fruttato leggero: primo premio Masserie di Sant’Eramo, Santeramo; secondo premio Argilla bianca, Montalbano Jonico.
 
Olio Evo fruttato medio: primo premio Le Ferre Selezione, Castellaneta; secondo premio Tre Tomoli, Torricella; terzo premio Frantoio Terrusi, Castellaneta.
 
Olio Evo fruttato intenso: primo premio Masserie di Sant’Eramo, Santeramo; secondo premio Tre regine, Modugno; terzo pemio Natyoure di Mossa, Sannicandro Bari.
 
Oltre ai premi principali, sono state consegnate targhe di riconoscimento ai patrocinanti dell’evento, testimoniando il sostegno e l’impegno della comunità nel promuovere la cultura dell’olio extravergine di oliva.
“Il Premio Nutrievo – ha detto Angelo De Filippis – non è solo una competizione, ma un’occasione per sensibilizzare il pubblico sui benefici nutrizionali dell’olio extravergine di oliva e per promuovere uno stile di vita sano ed equilibrato. La sua divulgazione mira a educare i consumatori sull’importanza di scegliere prodotti di alta qualità per il proprio benessere”. “Il successo dell’evento di quest’anno – ha concluso –  testimonia l’importanza e il prestigio del settore dell’olio extravergine di oliva italiano e conferma il ruolo fondamentale del Premio Nutrievo nel valorizzare l’eccellenza e la tradizione olivicola del nostro Paese”.

News dal Network

Promo