«Voi non credete perché non fate parte delle mie pecore», il caffè spirituale di mons. Savino

78 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                            

  MARTEDÌ 23 APRILE 2024         

MARTEDÌ DELLA IV SETTIMANA DI PASQUA

     ===☕️=== 

           —–•••—–

«Rallegriamoci ed esultiamo, rendiamo gloria al Signore: 

ha preso possesso del suo regno il nostro Dio,

l’Onnipotente. Alleluia». 

(Ap 19,7.6)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Io e il Padre siamo una cosa sola.
✠ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 10,22-30).

Ricorreva, in quei giorni, a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era inverno. Gesù camminava nel tempio, nel portico di Salomone. Allora i Giudei gli si fecero attorno e gli dicevano: «Fino a quando ci terrai nell’incertezza? Se tu sei il Cristo, dillo a noi apertamente».

Gesù rispose loro: «Ve l’ho detto, e non credete; le opere che io compio nel nome del Padre mio, queste danno testimonianza di me. Ma voi non credete perché non fate parte delle mie pecore. Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano. Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Simbolo « Quicumque »

detto di Sant’Atanasio (tra il 430 e il 500)

Simbolo “Quicumpue”

“Io e il Padre siamo una cosa sola”

      Questa è la fede cattolica: veneriamo un Dio nella Trinità e la Trinità nell’unità, senza confondere le persone, senza dividere la sostanza: una realtà infatti è la persona del Padre, un’altra quella del Figlio, un’altra quella dello Spirito Santo; ma il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo hanno la stessa divinità, uguale gloria, la stessa eterna maestà. Come il Padre, così è il Figlio e così lo Spirito Santo: increato è il Padre, increato il Figlio, increato lo Spirito Santo. (…) Così il Padre è Dio, il Figlio è Dio, lo Spirito Santo è Dio; e tuttavia non sono tre dei, ma un solo Dio. (…)

      Ecco la fede vera: crediamo e confessiamo che nostro Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, è Dio e uomo: è Dio, della stessa sostanza del Padre, generato prima dei secoli; è uomo, della stessa sostanza di sua madre, nato nel tempo: Dio perfetto, uomo perfetto, composto di un’anima razionale e di un corpo umano, uguale al Padre secondo la divinità, inferiore al Padre secondo l’umanità. Benché sia Dio e uomo, non ci sono tuttavia due Cristo, ma un solo Cristo: uno, non perché la divinità è passata nella carne, ma perché l’umanità è stata assunta da Dio; uno assolutamente, non per la confusione di sostanza, ma per l’unità di persona. Poiché, come l’anima razionale ed il corpo fanno un uomo, così Dio e l’uomo fanno Cristo. Egli ha sofferto per la nostra salvezza, è disceso agli inferi, il terzo giorno è risuscitato dai morti, è salito al cielo, siede alla destra del Padre, da dove verrà a giudicare i vivi e i morti.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Dio onnipotente,

che ci dai la grazia di celebrare

il mistero della risurrezione del tuo Figlio,

concedi a noi di testimoniare con la vita

la gioia di essere salvati.

Per il nostro Signore Gesù Cristo.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Le mie pecore ascoltano la mia voce,

io le conosco ed esse mi seguono. Alleluia». 

(Gv 10,27)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa giornata.+ don Francesco

News dal Network

Promo