Scalera (La Puglia domani): “Gli interventi di messa in sicurezza della SS 100 mettiamoli in pratica domani non fra un mese o fra un anno”

65 Visite

Nota stampa del Consigliere regionale Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) Vice presidente della V Commissione.

Si sono appena conclusi i lavori della V Commissione dove, ancora una volta, si è discusso, sui lavori della messa in sicurezza della SS 100, dopo l’ennesimo incidente mortale, avvenuto la scorsa settimana.

Il Vice Presidente della commissione, il consigliere Antonio Paolo Scalera in apertura del suo intervento ha affermato: «la nostra gente è spaventata perché ha sempre più paura a circolare su quel tratto di quella maledettissima strada. Una paura che aumenta quando la stessa strada viene percorsa dai nostri giovani, dai nostri figli. E’ sfiduciata perché in tutto questo tempo la politica non è riuscita a dare risposte concrete.

Oggi ho chiesto ai dirigenti Anas, ai dirigenti di Autostrade SpA, e ai sindaci di Mottola e Massafra, di fare in modo che gli interventi sulla SS 100 vengano attuati da subito. Ho chiesto il divieto, con effetto immediato, del transito ai mezzi pesanti ( superiori ai 35 quintali ) nel tratto Gioia del Colle –Massafra, trasferendo lo stesso nel tratto autostradale A/14 (Casello di Gioia del Colle–Casello di Massafra/Taranto). Nello specifico trattasi di trasporto professionale i cui costi non metterebbero assolutamente in crisi le imprese che effettuano tali trasporti.

La maggior parte degli incidenti stradali menzionati sono stati causati dai mezzi pesanti. L’immediato posizionamento di barriere spartitraffico modello “new jersey” nel tratto San Basilio – Galleria “Mauro” e l’immediata chiusura della corsia di sorpasso all’uscita della stessa Galleria sino a Massafra, certamente non a luglio come affermato dall’Ing. Marzi dell’ANAS, ma subito. Far fronte alla mancanza di una rotatoria al Bivio di San Basilio ( area antistante il ristorante Sala Azzurra) con l’installazione di una nuova segnaletica, semafori lampeggianti, bande rumorose su entrambe le corsie ed autovelox fissi al fine di ridurre al minimo la velocità degli automezzi. Domani mi recherò da Sua Eccellenza il Prefetto di Taranto, per chiedere la possibilità di emanare da subito, in accordo con ANAS l’ordinanza di chiusura al traffico ai mezzi superiori ai 35 quintali».

Il Vice Presidente Scalera ha concluso il suo intervento rivolgendo un accorato appello a tutti i colleghi consiglieri: «proviamo insieme, senza esclusione alcuna, a rasserenare le nostre comunità. Ve lo chiedo come rappresentante delle istituzioni, come cittadino e come padre».

News dal Network

Promo