Di Gregorio (Pd): statale 100, il governo intervenga con urgenza

69 Visite

Dichiarazione stampa del consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (PD), presidente II Commissione consiliare Regione Puglia.

«La messa in sicurezza e la realizzazione della doppia carreggiata sulla Statale 100 devono diventare priorità nazionale. Quasi ogni giorno assistiamo a incidenti gravi e mortali sul tratto Massafra-San Basilio, di una delle più importanti arterie stradali della Puglia e di tutto il Mezzogiorno. Non possiamo più sopportare questa strage silenziosa.

La Statale 100 è attraversata da migliaia di mezzi pesanti, autobus di linea, mezzi privati. La strada congiunge le dorsali Adriatica e Tirrenica e costituisce un’importante direttrice da e per Calabria e Sicilia. Insomma, un’arteria strategica per il Paese su cui il Governo deve urgentemente intervenire attivandosi immediatamente per rendere la Statale 100 moderna e sicura.

Purtroppo le decisioni assunte dal Governo vanno in tutt’altra direzione. Nel corso delle audizioni svoltesi oggi in V Commissione consiliare, infatti, abbiamo avuto conferma, che il Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile  (Cipess), ha definanziato gli interventi relativi al completamento funzionale e alla messa in sicurezza della Statale 100 tra il km 44+500 e 52+600 (San Basilio) e dal km 52,200 fino al km 66,600 (conclusivo della SS 100).

Anche se nei prossimi mesi Anas, Autostrade, Comuni interessati, Prefettura, dovessero dare corso alle misure annunciate (sistemi di controllo della velocità, potenziamento della segnaletica, apertura dell’A14 per i mezzi pesanti), si tratterebbe di provvedimenti tampone, purtroppo non risolutivi di una vera e propria emergenza nazionale di cui il Governo deve farsi carico senza esitazioni»

News dal Network

Promo