Giochi Mediterraneo: Abodi, ‘si possono sbloccare le risorse’

82 Visite

«Ora si possono sbloccare le risorse e può partire la fase più dinamica, quella del trasferimento degli affidamenti alle amministrazioni comunali e poi della gestione diretta da parte del commissario dei cantieri con il supporto prezioso di Sport e Salute che è stazione appaltante e piattaforma tecnica a disposizione del commissario».

E’ quanto dichiarato dal ministro dello sport, Andrea Abodi, parlando con i giornalisti dopo aver incontrato nella sede della Camera di commercio di Taranto il commissario e presidente del comitato organizzatore dei Giochi del Mediterraneo 2026 Massimo Ferrarese, il vicesindaco di Taranto Gianni Azzaro, l’amministratore delegato di Sport e Salute Nepi Molineris e una rappresentanza del Taranto calcio guidata dal presidente Massimo Giove.

«Si è fatto un ulteriore passo in avanti – ha aggiunto Abodi – come avevamo auspicato e comunque come era naturale che fosse.  E’ stato un incontro utile che ha sancito ancora una volta le modalità della collaborazione nel rispetto dei ruoli».

Riguardo la questione della ristrutturazione dello stadio Iacovone e all’eventuale possibilità che la squadra rossobù possa disputare le gare interne anche durante i lavori, il ministro ha detto che «c’‘è grande serenità da parte dell’amministrazione, da parte del club, da parte nostra».

«Vogliamo far bene – ha aggiunto il ministro parlando dell’organizzazione complessiva dei Giochi – e l’obbligo di fare bene nei tempi necessari. Siamo convinti di riuscirci. Mi auguro che parta un messaggio rassicurante per tutti».

Quanto alla nota della Regione Puglia, che ha approvato l’intesa con il governo sull’elenco del primo stralcio delle opere, lamentando il fatto che “dopo oltre un anno e mezzo, “i Comuni restano ancora in attesa delle risorse, disponibili fin da gennaio 2022, Abodi ha detto: “valorizzo l’intesa, che è la cosa più importante”. Il commissario Ferrarese ha auspicato “che non ci siano nuove polemiche. Sto qui da dieci mesi e ricordo che a ottobre 2023 avevano deciso di spostare fuori da Taranto i Giochi, li abbiamo ripresi per i capelli, stiamo lavorando per realizzarli ed è un miracolo se ci riusciamo”. (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo