Due tartarughe marine rilasciate a largo di Taranto

94 Visite

Due giovani esemplari di tartaruga della specie marina “Caretta caretta”, al primo anno di vita sono stati liberati in mare dai Militari della Sezione Operativa Navale di Taranto della Guardia di Finanza ed il personale del Centro Recupero Tartarughe Marine dell’Oasi WWF di Policoro.

Le due tartarughe erano state recuperate in uno stato di ipotermia e disidratazione nel mese scorso e sottoposte a cure specifiche per il loro recupero. La Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Taranto condivide infatti le azioni di salvaguardia dei cheloni marini collaborando con il Centro Recupero WWF di Policoro, come avvenuto il mese scorso, quando un esemplare di tartaruga marina in difficoltà era stato soccorso dai finanzieri ed affidato ai responsabili del Centro. Il costante presidio del litorale costiero e delle acque di competenza regionale del Reparto Operativo Aeronavale di Bari, oltre ad assicurare, attraverso il mantenimento dell’operatività nell’arco delle 24 ore, una decisa azione di prevenzione e contrasto degli illeciti perpetrati, rende possibile la salvaguardia delle risorse ambientali.

Nel corso delle fasi della liberazione, gli specialisti del Nucleo Sommozzatori del Corpo alla sede di Taranto hanno fornito assistenza monitorando i primi movimenti di “Rick” e “Leo”, le piccole tartarughe così ribattezzate dai bambini dei campi scuola WWF.

News dal Network

Promo