Sanità, Perrini a Palese: “Per il San Cataldo ci vorranno almeno altri due anni. Riapriamo il Pronto Soccorso del Moscati”

71 Visite

Dichiarazione del vicepresidente della Commissione sanità e consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini, a margine del Consiglio regionale.

«Bisogna andare indietro nel tempo, perché nella Regione governata da Emiliano i problemi veri non vengono mai risolti. Era il 2016 quando fu approvata in Consiglio regionale una mozione per far riaprire il Pronto Soccorso dell’ospedale Moscati di Taranto. Un pronto soccorso chiuso perché già allora veniva data per imminente l’inaugurazione del San Cataldo e invece siamo nel 2024 e ancora non è avvenuta.

In questi anni ho sempre insistito perché nell’attesa il Pronto soccorso del Moscati fosse riaperto, perché strategicamente collocato in maniera raggiungibile anche dai Comuni circostanti e questo fattore avrebbe alleviato le attese negli altri Pronto Soccorso tarantini, di Martina Franca, Manduria e Castellaneta oltre al Santissima Annunziata di Taranto. Un anno fa, precisamente ad agosto 2023, presentai un’interrogazione per chiedere che il Pronto Soccorso del Moscati fosse aperto almeno durante l’estate, quando, anche a causa dei tanti turisti che affollano la Valle d’Itria, i punti di primo soccorso e gli ospedali vanno in affanno, perché si è sempre in attesa del San Cataldo. Ma voglio fare un pronostico e voglio scommettere che prima di due anni noi non vedremo nessuna inaugurazione.

Quindi, approfittando della presenza dell’assessore alla sanità, Rocco Palese, ho ribadito la mia richiesta: nell’attesa è possibile riaprire il Ps del Moscati? A dire il vero, l’assessore Palese mi è sembrato disponibile a prendere in esame la richiesta, ma compatibilmente con la difficoltà di reperire medici per il Pronto Soccorso, pur non escludendo che nelle nuove linee guida sull’organizzazione dell’emergenza urgenza ci possa essere un potenziamento che possa interessare anche il Moscati».

News dal Network

Promo