Le politiche aziendali applicate a Taranto premiate in America

102 Visite

Un premio a New York per riconoscere gli sforzi e i risultati raggiunti nel rivoluzionare le politiche aziendali attuate a Taranto e Fiumicino: è l’Italian Reputation Award che l’amministratore delegato di Teleperformance Italia Diego Pisa ha ritirato negli Stati Uniti.

Il Reputation Award è promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di New York, Reputation Research (che ha analizzato la reputazione on line dei premiati), ReteImpresa, Progetto Alfa, IARL – Italian American Reputation Lab e Federmanager Academy. Il premio è stato consegnato alle personalità italiane che si sono distinte negli ambiti della reputazione, della sostenibilità e dell’innovazione grazie ad un costante impegno nei diversi settori professionali di appartenenza, oltre che per la promozione dell’Italia nel mondo.

“Ricevere questo premio nel Paese che ha fatto della reputazione un proprio cavallo di battaglia è stato molto emozionante. Il premio – ha commentato Diego Pisa ritirando il premio dalle mani del preside Micheal Cascianelli, direttore dell’istituto di formazione internazionale ‘La Scuola d’Italia’ a New York – riconosce il lavoro fatto da un’intera squadra che lavora per il benessere e lo sviluppo dell’azienda e di 2500 famiglie in Italia. Quello che siamo riusciti a costruire è importante sia perché permette alle persone di progettare il proprio futuro, sia perché ha luogo nel Mezzogiorno d’Italia, troppo spesso identificato come terra di disoccupazione e mancato sviluppo».
Nelle motivazioni del premio sono ricordati il contributo e l’impegno nel promuovere il benessere e lo sviluppo delle persone creando un ambiente di lavoro inclusivo e motivante. Un riconoscimento, in sintesi, alle profonde trasformazioni attuate nelle due sedi di Teleperformance Italia negli ultimi cinque anni.

«Teleperformance Italia si conferma ancora una volta quale realtà imprenditoriale di eccellenza – ha dichiarato il presidente di Confindustria Taranto Salvatore Toma in quanto capace di declinare al meglio i concetti di occupazione, responsabilità e produzione coniugandoli a quelli di sostenibilità, welfare aziendale, flessibilità e ovviamente innovazione. L’auspicio, che è anche una certezza, è che questa grande realtà prosegua nello stesso solco».

Il premio (una moneta su cui è incisa Euclea, la dea della reputazione realizzata dal maestro artigiano Marco de Luca) è stato consegnato ad Allegra Baistrocchi, Leonora Armellini, John Viola e Basil Russo, Franco Rossi, Mauro Porcini, Giuseppe Romano, Gianmario Bertollo e Maria Sole Pavan, Marco Chiellini, Anna Rondolino, Alessia Panella e Maria Azzurra Rinaldi.

News dal Network

Promo