Ricerca e innovazione, un seminario su Horizon Europe a taranto

76 Visite

Horizon Europe è il Programma quadro dell’Unione europea per la ricerca e l’innovazione che sarà al centro dell’evento di alta specializzazione organizzato da Its Logistica Puglia nell’ambito del progetto “Cte Calliope”. Si tratta del quarto appuntamento di formazione dedicato alla progettazione europea e alla gestione  di Horizon Europe, una grande opportunità di finanziamento per imprese ed enti attive nel campo della ricerca e dell’innovazione.

La sessione si svolgerà giovedì 4 aprile, a partire dalle 9.30, nell’Auditorium dell’Asl Taranto in via Di Palma 166. In apertura sono previsti i saluti istituzionali di: Vito Gregorio Colacicco, direttore generale Asl; Michele Conversano, direttore del Dipartimento di Prevenzione Asl; Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto; Silvio Busico, presidente Its Logistica Puglia.

La prima parte di lavori è incentrata su: “Il sostegno di Horizon Europe all’innovazione tecnologica e al trasferimento tecnologico”. Interverrà il prof. Francesco Cupertino, rettore del Politecnico di Bari e delegato nazionale Horizon Europe. A seguire la prolusione di Riccardo Coletta, senior project manager di Apre, l’Agenzia per la Promozione e la Ricerca Europea. In chiusura l’on. Giuseppina Picierno, vicepresidente del Parlamento europeo relazionerà sul ruolo dell’Ue nel supporto a ricerca, innovazione e start up. I lavori saranno coordinati da Annachiara Stefanucci, responsabile Ufficio Europa di Its Logistica Puglia.

L’evento si avvale del patrocinio del Centro Europe Direct Taranto e del supporto di Apre si inserisce nel ciclo di workshop dedicati al tech transfer, alla progettazione in ambito R&D e all’approfondimento di programmi europei. Horizon Europe finanzia attività di ricerca e innovazione e lo fa principalmente attraverso inviti a presentare proposte (call for proposals). Il Programma è attuato direttamente dalla Commissione europea. Ha una durata di sette anni (2021-2027) e una dotazione finanziaria complessiva di circa 96 miliardi che include i 5,4 miliardi destinati al piano Next Generation EU.

News dal Network

Promo