Taranto, Fit Cisl: priorità alla formazione e riqualificazione dei lavoratori della Port Workers Agency

60 Visite

La FIT CISL con le altre OO.SS. di categoria, sta continuamente monitorando l’andamento dell’Iter di proroga dello strumento normativo che consente l’esistenza della Taranto Port Workers Agency attraverso un contatto continuo con la AdSP del Mar Ionio, i deputati Ionici e le rispettive Segreterie Nazionali.

Gianluca Semitaio (Fit-Cisl Taranto) ritiene che è necessario mettere in campo quanto prima e nella maniera più agevole ed efficace le iniziative di formazione e riqualificazione di queste lavoratrici e lavoratori già al centro del protocollo d’intesa sottoscritta con la Task Force, per la definizione di un quadro di interventi per il rilancio e la salvaguardia dell’occupazione dell’area portuale di Taranto.

Come noto ancora oggi la discussione degli emendamenti relativi alla conversione in legge del Dl Lavoro alla Camera dei Deputati non è stata ancora calendarizzata e quindi non si hanno al momento certezze sull’orientamento del Governo circa la prosecuzione ed il relativo rifinanziamento dello strumento di politica attiva del lavoro nonostante, per convesso, questa ipotesi non si sia mai negata nettamente da alcuno e sostenuta da più parti.

News dal Network

Promo