Taranto: crociere a breve raggio, società non dichiara a fisco ricavi per 160 mila euro

72 Visite

Ammontano a oltre 160 mila euro i ricavi non dichiarati da una società tarantina che esercita l’attività crocieristica a breve raggio. In particolare, la Guardia di Finanza della città jonica, al termine di analisi di rischio e riscontri di natura contabile e finanziaria, ha individuato e sottoposto a verifica fiscale un’impresa che, soprattutto durante il periodo estivo, esercitava l’attività di trasporto di turisti lungo le coste, omettendo di dichiarare al Fisco, per gli anni d’imposta dal 2019 al 2023, una parte significativa dei ricavi conseguiti. Nel corso dell’attività ispettiva è stata anche scoperta una evasione dell’Ivaper oltre 23 mila euro.

News dal Network

Promo