Compagnia Teatrale Crest Taranto. Le stazioni della Via Crucis in città vecchia nei tableaux vivants degli studenti

59 Visite

I bambini e i ragazzi di due scuole di Taranto mettono in scena, nel cuore della città vecchia, la passione, la morte e la resurrezione di Cristo. La performance, in programma alle ore 16 di mercoledì 20 marzo, tra la rampa di Palazzo Pantaleo e piazza San Costantino, s’intitola «Un uomo come noi ma tanto diverso da noi» ed avrà la forma di un’azione itinerante organizzata dall’istituto comprensivo «Galilei-Giusti» nell’ambito di un laboratorio teatrale promosso e condotto per la compagnia Crest da Giovanni Guarino con Nicoletta D’Ignazio, Sara Frascella, Jlenia Mancino e il sostegno del Comune di Taranto e dell’impresa sociale «Con i bambini».

L’iniziativa, che s’inserisce nelle proposte di avvicinamento all’imminente celebrazione dei riti pasquali, vedrà coinvolti gli alunni di tre classi dei plessi Consiglio e Galilei di città vecchia e di altre tre classi dei plessi Giusti e Gabelli del rione Tamburi. Una bella occasione di condivisione tra docenti e studenti di diversi quartieri del capoluogo per un esempio di continuità didattica grazie al coinvolgimento di classi appartenenti sia alla scuola dell’infanzia che della scuola media.

Il pubblico sarà accolto sulla rampa di Palazzo Pantaleo, dove i più piccoli insceneranno l’arrivo di Cristo a Gerusalemme durante la Domenica delle Palme. A seguire, si accederà nel vicino cortile della scuola Consiglio, dove gli spettatori verranno organizzati in gruppi di massimo trenta persone. Ogni gruppo sarà coordinato da un «troccolante», figura deputata ad aprire e guidare le processioni della Settimana Santa tarantina. Insieme, visiteranno sei stazioni della Via Crucis realizzate nei portoni dei palazzi nobiliari di via Duomo per terminare in piazza San Costantino. Ogni spazio sarà allestito con simboli e frasi legati alla particolare stazione, realizzati dalle classi delle scuole coinvolte.  Le azioni che illustreranno le sei stazioni scelte – Getsemani, Processo e salita al Golgota, la Madonna alla ricerca del figlio, la Crocifissione, la Deposizione, la Resurrezione – saranno realizzate dai ragazzi con la tecnica dei «tableaux vivants». La suddivisione del pubblico in gruppi ristretti consentirà un’alternanza di tempi così da rendere possibile la ripetizione delle azioni e la contemporanea presenza di nuovo pubblico. Al termine dell’azione, che si prevede intorno alle ore 18.30, in piazza San Costantino si esibirà il gruppo musicale dell’Istituto Galilei-Giusti in un concerto di musiche sacre.

La partecipazione all’iniziativa è libera e gratuita.

News dal Network

Promo