Taranto: continue aggressioni a moglie, arrestato per denuncia suocero

80 Visite

Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia per continue violenze fisiche e psicologiche ai danni della moglie, un 38enne di Manduria, in provincia di Taranto, è stato arrestato dai carabinieri. L’uomo, noto alle forze dell’ordine perché in passato è stato detenuto in carcere, deve rispondere anche di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. È stato il padre della vittima ad allertare i militari dell’Arma, preoccupato per l’incolumità della figlia a causa di un’aggressione da parte del marito. Dopo l’intervento in casa, i carabinieri hanno ricostruito un vissuto di violenze che andava avanti da almeno tre anni.

L’uomo, stando agli accertamenti, avrebbe necessità di un percorso terapeutico per disintossicarsi dall’uso di sostanze stupefacenti ma si è sempre rifiutato. Le conseguenze le ha pagate a caro prezzo la donna che ha subito umiliazioni, minacce, insulti ed episodi di violenze fisiche, mai denunciati. All’ultima aggressione, la vittima ha deciso di rivelare al padre di subire vessazioni da tempo e sono stati avvisati i carabinieri. Nel corso di una perquisizione i militari hanno trovato circa 60 grammi di marijuana. Completati gli atti, il 38enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari nell’abitazione dei propri genitori.

News dal Network

Promo