Giornata della Poesia, Claudio Fabi a Taranto e Premio Taranto Poesia e Impegno Civile

177 Visite

 Il Festival Internazionale di Poesia e Letterature del Mediterraneo ha deciso di festeggiare la Giornata Mondiale della Poesia con un evento unico a Palazzo Stola, nel cuore del centro storico tarantino. L’evento sarà organizzato dall’Associazione Contaminazioni.

Il festival, oggi alla V edizione, è stato il primo festival del suo genere a Taranto e dal 2019 ha creduto nella parola poetica come vero motore di una valorizzazione reale e concreta e di una vera rigenerazione per tutto il territorio, sotto il punto di vista culturale e turistico, così come si può evincere dal nostro progetto La restanza – la resilienza di chi resta.

La serata, che avrà inizio alle ore 19:00, prevede:

• Cerimonia di premiazione dei vincitori del Premio Taranto Poesia e Impegno Civile, ormai giunto alla sua II edizione e che, quest’anno assume il titolo di “Il cielo sopra Taranto”. Ispirato al film “Il cielo sopra Berlino”, il titolo vuole essere simbolico. 

Il cielo sopra Taranto, infatti, sarà illuminato dalle stelle dei premiati (i cui nomi saranno svelati prossimamente tramite i canali social del festival) e cioè dalle azioni e dalle opere che li hanno contraddistinti e hanno portato in alto in nome della città e della regione.

• A seguire, la musica di Claudio Fabi incontra la poesia di Marthia Carrozzo in una performance dal titolo “Di bellezza non si pecca, eppure”.

Musicista versatile, Fabi ha alternato, nel corso della sua carriera professionale, attività di compositore interprete con quella di produttore-arrangiatore, manager discografico e talent-scout ed è considerato uno tra i più importanti e innovativi produttori musicali italiani, ha diretto, per conto della RCA, la realizzazione di alcune produzioni di molti noti artisti internazionali come Harry Nilsson, Josè Feliciano, Jefferson Airpla-ne, Mamas and Papas, Monkees, Johnny Halliday, George Moustaky, Irene Papas. Realizza anche numerose e importanti produzioni discografiche di musica classica, col-laborando con artisti come Claudio Abbado, Marta Argerich, Bruno Canino e Maria Tipo. È stato direttore artistico della NUMERO UNO, la casa discografica fondata da Mogol e Lucio Battisti. Nel 

2011 presenta “Hermetico”, in cui alcuni amici e compagni della vita professionale dell’autore, Gianna Nannini, Franco Mussida (PFM), Marco Fabi, Teresa De Sio, Ricky Gianco, Eugenio Finardi, Fabio Concato, Alberto Fortis, Jorge Drexler e Niccolò Fabi introducono con brevi citazioni da autori come Benedetti, Whitman, Pa-vese, Pablo Neruda, Miguel Hernandez, ma anche Antoine de Saint-Exupery, ed En-rique Bunbury, i dieci temi per pianoforte che Claudio Fabi interpreta. Da qui, l’invito di Camminamenti, perché la sua musica potesse dialogare con la poesia in una pro-spettiva più ampia, in “Di bellezza non si pecca, eppure (O del corpo che muove pri-ma)”, poesie di Marthia Carrozzo in un dialogo/intervista al Maestro Claudio Fabi.

• Subito dopo, reading collettivo di scrittori della nostra terra.

• Chiude la serata l’open mic a cui, chi vorrà, potrà prenotarsi inviando una e-mail all’indirizzo info@festivalpoesiataranto.it. I partecipanti dovranno allegare alla e-mail il testo poetico che desiderano recitare e  una loro propria breve biografia.

N. B. L’ingresso prevede una donazione, dal valore di minimo euro 5,00, che andrà a finanziare un nascente talento tarantino. 

Si accede solo su prenotazione.

Capienza massima 50 posti.

News dal Network

Promo