Mobilitazione contro l’abuso delle cartelle dei consorzi di bonifica nel territorio pugliese

53 Visite

Dopo gli incontri organizzativi che hanno visto riunirsi le delegazioni dei LiberiAgricoltori di Puglia, è stata decisa la Manifestazione con Sit In di Protesta contro l’abuso degli avvisi di pagamento illegittimi rinviati dal Consorzio di Bonifica ad Agricoltori e Cittadini.

Le Sigle Autonome: Confederazione Liberi Agricoltori Puglia; Tavolo Verde Puglia; Cobas – Confederazione dei Comitati di Base; Unionecommercio-UniPuglia; Comitato no Enfiteusi – Brindisi; La Voce del Cittadino; “Lotta Popolare” di Minervino; “Agricoltori” Spinazzola, Canosa e Barletta; “Io non ci sto” – San Giorgio Ionico; “Agricoltura di Qualità” di Massafra/Palagiano; “C.L.A.A.” – Comitato Liberi Agricoltori Andriesi; “Comitato Agricoltori” di Monteiasi, si stanno mobilitando in queste ore per promuovere il Sit – In che si terrà presso la sede del Consiglio Regionale della Puglia, in via Gentile a Bari, martedì 27 febbraio 2024, a partire dalle ore 9,30.

Scopo della Manifestazione è la contestazione delle richieste di pagamento, già giudicate illegittime dalla Corte di Giustizia Tributaria di Primo Grado di Bari, ma che il Consorzio continua ad inviare ad Agricoltori e Cittadini proprietari di terreni e di immobili urbani. Le Delegazioni dei manifestanti chiedono di essere ricevute dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dall’Assessore all’Agricoltura.

Gli organizzatori invitano agricoltori, cittadini ma anche sindaci, assessori comunali ed Autorità provinciali a partecipare al Sit- In, dando un segnale concreto di vicinanza ad una Categoria che continua a protestare in tutta Europa anche contro le tante ed enormi problematiche che stanno mettendo in ginocchio l’agricoltura e l’intero indotto.

Attese delegazioni da tutte le province di Puglia che giungeranno sul luogo della Manifestazione anche a bordo di pullman messi a disposizione nei vari comuni aderenti.

Alcuni agricoltori giungeranno a Bari anche con i propri trattori quale simbolo della Protesta, così come comunicato alla Questura.

Alla Manifestazione hanno comunicato la loro adesione anche i Liberi Agricoltori di San Ferdinando di Puglia, Canosa, Trinitapoli e Barletta i quali, da settimane, stanno portando avanti una battaglia a difesa di tutti i comparti agricoli che stanno vivendo un profondo ed inarrestabile stato di crisi. Anche queste sono le istanze e e rivendicazioni alla base della Manifestazione di martedì a Bari.