I giovani e l’innovazione protagonisti della Fiera del Turismo

73 Visite

Mentre in Fiera del Levante a Bari fervono i preparativi per l’inaugurazione del 27 febbraio della tre giorni della Fiera del Turismo Btm (Business Tourism Management) , giunta ormai alla decima edizione, cominciano a trapelare le novità che accompagneranno l’evento .

In primis la conferma del By Puglia, organizzato da Pugliapromozione, che vedrà i nostri operatori impegnati con i buyer italiani e internazionali  in una serie di  incontri e scambi proprio durante la fiera, ideale market place tra domanda e offerta turistica .

I risultati relativi allo scorso anno sono stati eccezionali per i Tour Operator e le strutture presenti al B2B.

Inoltre, come già nella scorsa edizione, i Buyer saranno accompagnati a visitare direttamente le nostre realtà territoriali e tutte le aziende enogastronomiche accreditate.

Altra novità la sezione 4Job che sarà dedicata alla formazione e al coinvolgimento dei giovani e delle imprese operanti nel settore.

Molte le scuole invitate a partecipare e altissima l’attenzione anche da parte dell’Assessorato al lavoro e alla  Formazione per  la creazione di  una classe di operatori altamente specializzata , connessa con la realtà di una vera e propria  industria del turismo.

Per la sezione Btm Play si parla, invece, di turismo adattativo, un nuovo modo di concepire il turismo,  che riesca ad adattarsi velocemente al cambiamento dei fenomeni globali ,  sia ambientali che tecnologici .

Pensiamo al cambiamento climatico o alla digitalizzazione, che ridisegnano velocemente i margini della realtà, ma che in ambito turistico ci devono spingere a stimolare la creatività, a ridefinire l’offerta  e ad accompagnare il viaggiatore ad esplorare nuove possibilità ed esperienze.

Altra novità riguarda la presenza in Btm dell’ Apulian Tourism Investiment che mette in correlazione operatori ed investitori del settore turistico- immobiliare.

Una riconferma è il Btm Gusto che regala ai visitatori l’ autentica esperienza delle nostre eccellenze enogastronomiche e laboratori a tema, show cooking e dibattiti con esperti del settore .

 Interessante notare come tra gli oltre 100 argomenti in discussione nelle 8 sale conferenze  vi sia il desiderio di nuovi obiettivi per le destinazioni turistiche con una attenzione particolare al turismo sostenibile ed esperienziale. 

Quest’ ultimo aspetto sarà preponderante in un dibattito riguardo l’offerta per il TURISMO delle Radici e come gli italiani all’estero siano una risorsa sia per il turismo che per il ripopolamento dei borghi, in un dibattito incentrato sulle sinergie e con la partecipazione delle amministrazioni e degli stakeolder.

O, ancora, si parlerà del turismo culturale e naturalistico con la riscoperta dei luoghi della tradizione con percorsi tematici riguardo i  paesaggi rurali e le bellezze del territorio .

Tutto ciò e molto altro in una Fiera specializzata per il turismo e i bussinnes che si prefigge di divenire la prima del Mezzogiorno e terzo polo fieristico a livello nazionale.