Ronzoni (Uil), ‘morti sul lavoro siano considerate omicidi’

127 Visite

«Chiediamo una procura speciale, chiediamo che vengano considerate omicidi quelle morti che hanno una responsabilità nei datori di lavoro che non rispettano le norme».

Lo ha detto il segretario organizzativo nazionale della Uil, Emanuele Ronzoni, a margine del congresso regionale della Uil Puglia in corso a Bari, con al centro proprio il tema della sicurezza sul lavoro.

«Chiediamo una sensibilità maggiore – ha aggiunto – anche da parte dei lavoratori, quindi formazione e prevenzione».

Quanto al crollo al cantiere a Firenze, «ci ha dato una motivazione aggiuntiva – ha detto Ronzoni -. Già da qualche tempo stavamo chiedendo al governo un impegno maggiore, quei morti sono sulla coscienza di tutti». Ronzoni ha spiegato che «stiamo chiedendo con forza, e lo facciamo anche oggi davanti alle Prefetture con i segretari generali di Cgil e Uil presenti a Firenze, che il governo assuma un impegno forte. La ministra del Lavoro ha accennato qualcosa, ma in concreto non abbiamo ancora visto nulla». (Fonte: Ansa)

News dal Network

Promo