Ok del consiglio alla semplificazione delle autorizzazioni per la distribuzione e stoccaggio di carburanti

56 Visite

E’ passato all’unanimità in Consiglio regionale   il disegno di legge di modifica al codice del commercio regionale (“Modifiche ed integrazioni alla Legge Regionale del 16 Aprile 2015, modificata dalla L.R. 9 Aprile 2018, n. 12 e L.R. 24 ottobre 2022, n.22 “Codice del Commercio”), finalizzato a semplificare l’iter istruttorio connesso alla procedura di messa in esercizio degli impianti di distribuzione dei carburanti.

In particolare si sostituisce il collaudo effettuato da una commissione collegiale costituita dai referenti incaricati da ciascuno degli Enti coinvolti nel procedimento amministrativo con la più celere acquisizione di un certificato di collauda, effettuato da un professionista abilitato, che consenta l’esercizio immediato dell’attività.

Un’ulteriore semplificazione amministrativa riguarda le procedure di concessione per l’installazione di impianti di lavorazione o di deposito di oli minerali. Pur mantenendo l’obbligo di collaudo, si prevede la possibilità che la ditta presenti agli uffici regionali un certificato di collaudo effettuato da un professionista abilitato. L’acquisizione della certificazione è titolo idoneo all’esercizio immediato dell’attività.

News dal Network

Promo