Un inno alla Libertà e Diversità il singolo “Rumors” della pugliese Tiziana Felle in arte Ti

58 Visite

Libertà e diversità trovano terreno fertile solo in un mondo privo di giudizi. A cantarlo, nel primo singolo del suo Ep “Inner”, è TI, al secolo Tiziana Felle, cantautrice il cui nome d’arte non è solo un diminutivo, ma anche un pronome personale. «Il fatto che nel mio nome ci sia la presenza dell’altro, il “Tu”, mi piace molto: ti scrivo, ti cerco, ti capisco, ti amo, ti odio», spiega Tiziana, «TI racchiude in sé non solo me stessa ma anche gli altri, proprio come fa la musica che vive in chi la scrive e chi l’ascolta».

Dal 18 gennaio è online su tutte le piattaforme digitali “Rumors”, brano che pone le basi di un più ampio progetto dell’eclettica cantautrice.  «Inner è quello che racconto attraverso la musica e i testi. Tutto ciò che ha a che fare con le nostre emozioni e con ciò che viviamo giorno dopo giorno. Senza mezzi termini, senza scorciatoie. Parte da me, continua in voi.  Parla di me, parla di voi», spiega Tiziana in merito all’Ep che sarà pubblicato nei prossimi mesi del 2024.

Intanto, la cantautrice annuncia l’uscita di “Rumors”, distribuito dall’etichetta Angapp Music, scritto, composto e arrangiato dalla stessa TI. La produzione e il sound design sono firmati da Ti e Simone De Venuto che, insieme a Gianluca Caterina, ha curato anche registrazione e missaggio.  Un brano che parla del rispetto per il sentire profondo di chi ci circonda e per le scelte apparentemente distanti dalle nostre. Un testo che invita a vivere un amore senza essere additato o giudicato affrontando il tema del giudizio. Terribile impulso, quest’ultimo, che abbiamo nel parlare, senza comprendere davvero le situazioni, senza mettersi nei panni degli altri. Ci domandiamo mai quanto un giudizio può essere dannoso? Quanto può ferire l’altro? Un rimedio per difendersi e per difendere le proprie idee è combattere anche attraverso l’indifferenza e il silenzio, ignorando quel rumore sordo e serpeggiante fatto di parole inutili, ignoranti e insensibili.  

Il singolo “Rumors” sarà accompagnato da un video realizzato da Rossella Calella Caramia, video artist e electroacoustic music composer, in uscita il prossimo 24 gennaio su youtube. Perfetta trasposizione in immagini del brano, coglie tutte le sfumature trasmettendo un’idea unica e, allo stesso tempo, diversificata, immaginifica. Le forme sono in continuo movimento, figure di donne e di uomini si alternano e si plasmano fra loro. Colori, luci, geometrie ed elementi della natura cambiano continuamente e si fondono gli uni gli altri. Tutto si trasforma e comunica un’idea di diversità e di mutamento attraverso uno sguardo femminile puro delicato ed elegante.

«Appartiene un po’ al mio carattere il cambiare, il diversificare. Non riuscirei mai ad ascoltare un unico genere, mi annoierei troppo», spiega Tiziana, «Ho bisogno di continui stimoli e di stupirmi continuamente e come diceva il mio Maestro Gianni Lenoci, ascoltare e ricercare “l’inaudito”.  Gli ascolti che fanno parte di me e della mia nuova produzione sono: dream pop, electronic music (ambient/techno/house), synth wave, avant-garde music e film score.  Artisti come M83, Holland Andrews, Christian Löffler, Hans Zimmer, Ólafur Arnalds, Nils Frahm, Max Richter, Tim Hecker, Apparat, Moderat, Trentemøller, Deaf Center, College, Agnes Obel, Au Revoir Simone».

Dopo gli esordi giovanissima sulla scena indie pop nazionale con i Teclo, TI, nome d’arte di Tiziana Felle, attraversa in maniera trasversale oltre vent’anni della scena musicale pugliese, legando il suo nome a progetti sempre ricercati e dal taglio spiccatamente internazionale, che spesso precorrono i tempi e anticipano le tendenze. È il caso del post rock-noise degli Skill ma soprattutto del dream pop dei Fabryka, con cui si esibisce su alcuni dei palchi più importanti della scena internazionale come: SXSW – Austin (Usa), Reeperbahn Festival – Hamburg (Germania), Primavera Sound – Barcellona (Spagna), Strawberry Festival – Shanghai (Cina), Sziget Festival – Isola di Óbuda/Budapest (Ungheria).

 Apre i concerti di: Patti Smith, Skunk Anansie, Matmos, Vanishing Twin, Goldie, Timo Maas, Church, Gotan Project, Tiga, Subsonica, Afterhours, C.S.I., Giorgio Canali e i Rossofuoco, Murcof, Perturbazione, Chicago Underground Duo, Karate, I Used To Be a Sparrow, Yuppie Flu, Velma, Lotus, Piano Magic. Negli ultimi anni coltiva le prime esperienze da solista, parallelamente all’attività con i Fabryka. Nel 2019 pubblica il suo primo album da solista Boundaries prodotto da Dario Tatoli (Makai) per Faro Records. Il suo nuovo lavoro da solista Inner, in uscita per Angapp Records, unisce la sua passione per le musiche dream pop, ambient/tecno/house, synth pop e film score, soffermandosi sulla moltitudine del nostro mondo interiore e sulla nostra meravigliosa complessità.

News dal Network

Promo