Gal Magna Grecia punta a innovare l’agricoltura sostenibile del Tarantino: primo appuntamento il 26 gennaio a Carosino

73 Visite

Un progetto di crescita del territorio: questo è IAS (innoviamo l’agricoltura sostenibile) iniziativa a regia diretta presentata dal Gal Magna Grecia, oggi 18 gennaio, durante la conferenza stampa tenutasi in mattinata a Grottaglie.

Scopo dell’iniziativa è far crescere le aziende agricole e agroalimentari del territorio, creando maggiori competenze che portino gli operatori del settore a rendere le proprie imprese più sostenibili e competitive.

Il primo appuntamento è alle porte: il prossimo 26 gennaio a Carosino si terrà il convegno “I protocolli di Territorio per la valorizzazione delle produzioni”.

«Quando abbiamo costituito il nostro Gruppo di azione locale – ha spiegato Luca Lazzaro presidente del Gal Magna Grecia durante la conferenza stampa – abbiamo sin da subito pensato ad un progetto che non si limitasse a finanziare le imprese, distribuendo risorse economiche, ma che desse il via ad un percorso di accompagnamento delle stesse; IAS è proprio questo e lo presentiamo in un momento in cui l’agricoltura è in sofferenza, per l’aumento generalizzato dei costi di produzione, e necessita di maggiore competitività».

Il Gal Magna Grecia punta dunque sul rafforzamento del capitale umano istituendo 2 corsi di formazione incentrati in modo particolare sul marketing delle 2 produzioni più rappresentative: quella dell’olio e quella del vino, assi portanti dell’economia del territorio. Per far questo si avvarrà di una serie di workshop e convegni, con importanti relatori e formatori, che accompagneranno tanto il percorso delle startup sostenute e finanziate finora quanto le imprese preesistenti che intendano migliorare la propria visibilità on line attraverso una comunicazione più efficiente.

«Il progetto IAS nasce a seguito di un’analisi di tipo socio economico fatta nell’area del Gal Magna Grecia – ha sottolineato Ciro Maranó direttore del gruppo di azione locale – la quale ha evidenziato come in alcune aree a chiara vocazione agricola e artigianale fossero necessarie figure tecniche specializzate. Attraverso questo progetto intendiamo avviare un percorso integrato di interventi che promuovono l’innovazione e la competitività”. Presenti alla conferenza stampa anche le società partner del progetto a regia diretta del Gal Magna Grecia: Enapra (ente formativo), Sincon (società di servizi digitali), Push Studio (agenzia di comunicazione), Reventi (agenzia di eventi)

I due corsi di formazione saranno incentrati su 4 tematiche: l’aumento della produttività e della redditività delle imprese mediante il trasferimento di conoscenze e lo scambio di buone pratiche attraverso lo studio di modelli di impresa vincenti nelle economie rurali; il rafforzamento della cooperazione di filiera e l’analisi delle nuove forme di integrazione tra produttori; l’importanza di una comunicazione efficace per migliorare il posizionamento aziendale on line e infine la valorizzazione delle produzioni tipiche locali».

«La nostra volontà – ha concluso Luca Lazzaro è fornire strumenti di crescita che possano spingere i giovani che si avvicinano alla realtà agricola a restare mostrando loro come, anche in agricoltura, si possa fare impresa in modo efficiente».

News dal Network

Promo