Taranto, sequestrati 250 chili di carne in decomposizione in vendita in un negozio del centro

114 Visite

Durante controlli eseguiti dal personale dell’Asl sono stati sequestrati dai poliziotti del commissariato Borgo di Taranto circa 34 chili di novellame di sarde e alici (la cui pesca e vendita sono vietate dalla legge) pescata illegalmente, in pessime condizioni igienico-sanitarie trasportata su un furgone su cui viaggiavano due uomini, entrambi con precedenti penali e carni in stato di decomposizione.

Il conducente del veicolo è stato denunciato per commercio di sostanze alimentari nocive e in cattivo stato di conservazione e il prodotto ittico distrutto mediante l’affondamento in mare.

Durante i controlli  effettuati nel centro città, gli investigatori hanno riscontrato gravi problemi strutturali in un negozio di carne e alimenti e all’interno, sono stati trovati vari alimenti di origine animale in evidente stato di decomposizione, privi di etichettatura sulla tracciabilità e altri confezionati scaduti da tempo e messi in vendita. Al termine dei controlli sono stati sequestrati 250 chili di carni, il titolare del negozio è stato denunciato, sanzionato con 4.500 euro e l’attività commerciale è stata sospesa.

News dal Network

Promo