Ex Ilva: Taranto, sospesa protesta autotrasportatori, Casartigiani “saldate fatture fino ad agosto”

64 Visite

E’ stata sciolta, (“momentaneamente”, si sottolinea) l’assemblea degli autotrasportatori di Casartigiani che da giorni presidiavano le portinerie di ingresso dello stabilimento siderurgico ex Ilva di Taranto per reclamare il pagamento delle fatture arretrate. “Dopo la visita di ieri mattina, dei dirigenti di Acciaierie d’Italia alla portineria C dell’area Tir – spiega Casartigiani sulla sua pagina facebook- gli autotrasportatori hanno ricevuto i primi pagamenti delle fatture relative ad agosto 2023. Nonostante avanzino ancora i mesi di settembre e ottobre dello stesso anno, sono soddisfatti del risultato registrato, perché è sinonimo di apertura dell’azienda nei confronti del comparto”.

Il coordinatore di Casartigiani Puglia Stefano Castronovo si dice “soddisfatto” del risultato registrato: “Ogni piccola vittoria – spiega – è un grande passo, in avanti, verso questa atavica problematica, in cui puntualmente, la dignità dei lavoratori non è mai stata rispettata. Motivo per cui Casartigiani sarà sempre in prima linea per la tutela degli associati e sarà attenta alle criticità ancora rimaste irrisolte. La federazione degli artigiani tarantini, infine, resta in attesa della convocazione promessa dal Governo e di conoscere le sorti del siderurgico”. La protesta degli autotrasportatori e delle aziende del vasto indotto e dei fornitori Ilva era cominciata ai primi giorni dell’anno ed era supportata dalle associazioni datoriali quali Aigi e Confapi del capoluogo jonico. (foto GdM)

News dal Network

Promo