Vendono all’asta la sua azienda, imprenditore pone fine alla sua vita tra Altamura e Laterza

124 Visite

Drammatico epilogo per un imprenditore di 53 anni, che ha deciso di porre fine alla sua vita a seguito di grossi problemi economici che avevano interessato negli ultimi anni la sua azienda zootecnica: stando a quanto si apprende, la tragedia si è verificata nei giorni scorsi proprio in uno dei capannoni dell’attività – tra i territori di Altamura e Laterza, ovvero tra le province di Bari e Taranto – dopo la notizia della svendita della struttura, a seguito dell’indebitamento dell’azienda, cui debito risultava aumentato negli ultimi tempi a causa della crisi provocata dalla pandemia e cominciato con la mancanza di pagamento da parte degli acquirenti del latte prodotto dalla masseria. Conseguentemente alla tragedia, l’asta è stata bloccata.

Una situazione drammatica che dimostra il contesto di estrema sofferenza da parte di chi avrebbe voluto soltanto lavorare in pace, venendo invece travolto da gravi cavilli burocratici e finanziari che, evidentemente, colpiscono profondamente lo stato d’animo degli imprenditori. Un settore – quello zootecnico – identitario e importante per l’economia territoriale che lo Stato dovrebbe tutelare sempre e comunque. Alla famiglia del 53enne va il nostro sincero messaggio di cordoglio per questa grave e prematura scomparsa.

News dal Network

Promo