Ligonzo (Cisl Fp): «le proposte del sindacato per la realizzazione o l’ammodernamento di strutture sociali e socioassistenziali«

120 Visite

«La Cisl FP del Comune di Taranto intende fornire il suo contributo al fine di migliorare  i servizi  socioassistenziali attraverso la realizzazione di nuove strutture o l’ammodernamento di quelle esistenti, attraverso   l’accessibilità,   l’efficienza   operativa,   la   qualità   dell’assistenza   e   il   coinvolgimento   delle organizzazioni sindacali.

Per far questo, insieme ai propri delegati del settore, afferma Fabio Ligonzo, Segretario Aziendale della Cisl FP del Comune di Taranto, abbiamo inteso approfondire      la Determinazione dirigenziale n. 192/2072 del 21.12.2023, con la quale la Regione Puglia ha approvato l’avviso pubblico “Inte.R.SS.eca” per la selezione di proposte progettuali finalizzate al finanziamento di interventi di ristrutturazione o
realizzazione di Strutture sociali e socioassistenziali.

Al fine di garantire risposta ai bisogni della cittadinanza, la Cisl FP ha proposto all’amministrazione comunale, il potenziamento dei centri polivalenti, attraverso la creazione degli stessi presso altri quartieri con rischio di devianza ed emarginazione sociale: Paolo VI e Salinella. Ad oggi è presente solo un centro presso il quartiere tamburi.
Creazione di centri ludici minori 0/6 anni in centro città per garantire facile raggiungimento da parte dei cittadini.

Ad oggi sono presenti per questa fascia di età solo servizi a pagamento, continua Ligonzo, che richiedono un elevato impegno economico da parte delle famiglie.

Nell’ambito del piano operativo regionale per il “Dopo di noi”, si rende necessaria una nuova struttura territorio tarantino, necessaria a garantire sostegno e assistenza a soggetti con disabilità gravi privi di caregiver.
La dotazione finanziaria complessiva del bando pubblico è pari a € 30.000.000,00    destinata per il 70%   ad   interventi   di   restauro/risanamento/   ristrutturazione   di   strutture   esistenti   e   per   il   30%   ad interventi per la realizzazione di nuove strutture esistenti (ai sensi del Testo Unico Edilizia DPR 380/2001 vigente).
L’entità del contributo massimo concedibile per ogni singola proposta progettuale (il cui costo non potrà essere inferiore ad €250.000,00) è di € 3.000.000,00 ed è invariabile in aumento.

La scelta della Cisl FP del Comune di Taranto, spiega Fabio Ligonzo, è di essere parte attiva nel processo di cambiamento e innovazione della nostra Pubblica Amministrazione, sempre più vicina alle persone e alle famiglie.»

News dal Network

Promo