Rivendicata la paternità dei progetti, del dossier e dei programmi organizzativi dei XX Giochi del Mediterraneo Taranto 2026

89 Visite

 In data 06/01/2024 i sottoscritti avvocati avvocati Enzo Varricchio e Roberta Valente del Foro di Bari hanno trasmesso al “Nuovo Comitato Organizzatore della XX edizione dei Giochi del Mediterraneo” la diffida (allegata in copia alla presente) perché cessi l’utilizzo abusivo delle opere della creatività e dell’ingegno di cui viene rivendicata la paternità da parte di tredici tecnici e professionisti nostri assistiti che hanno operato per la predisposizione dei programmi organizzativi dei XX Giochi del Mediterraneo, a cominciare dal dossier di candidatura nell’ambito della redazione del Piano Strategico “Taranto Futuro Prossimo” e da tutti i successivi contenuti, piani, progetti, documenti tecnici ed amministrativi, immagine coordinata, brossure e pubblicazioni, nonché dai materiali utilizzati per l’organizzazione dei numerosi eventi sportivi e culturali svoltisi a partire dal 2019, compreso il Masterplan utilizzato dal commissario di Governo e trasmesso al comitato internazionale.

Detti nostri Assistiti hanno operato quali Autori, creatori, progettisti e realizzatori di tutte le opere creative e intellettuali  della pianificazione, della candidatura e dei contenuti utilizzati per la redazione e i successivi aggiornamenti del Programma organizzativo e del Masterplan (piano degli interventi) utilizzata e diffusa dal primo “Comitato Organizzatore della XX Edizione dei Giochi del Mediterraneo Taranto 2026” e, specificamente ma non esaustivamente, di tutte le attività di preparazione, di studio e di produzione progettuale, relazionale, videografica, editoriale, contrattualistica, finanziaria e amministrativa, logistica, impiantistica, comunicativa e di marketing, etc., relative all’organizzazione della XX edizione dei Giochi del Mediterraneo del 2026 a Taranto.
I professionisti rappresentati dai sottoscritti hanno operato a vario titolo, collaborando con ASSET e con il Comitato Organizzatore Taranto 2026, sviluppando i prodotti, coperti da diritto d’autore, sia individualmente sia in forma collettiva secondo le varie competenze, ruoli e professionalità, occupandosi in particolare di pianificazione urbana e territoriale, rigenerazione urbana e progettazione architettonica, comunicazione e marketing territoriale, progettazione grafica e comunicazione sociale, comunicazione e editing informatico, organizzazione di eventi sportivi e culturali, pianificazione finanziaria, valutazioni finanziarie, contrattualistica, supporto amministrativo e contabile.

Pertanto, gli stessi professionisti hanno incaricato i sottoscritti a rappresentarli e difenderli per rivendicare i loro diritti d’autore. Primo sottoscrittore della diffida l’Ing. Raffaele Elio Sannicandro, dirigente sportivo con esperienze internazionali, esperto in impiantistica sportiva, pianificazione territoriale ed organizzazione di eventi sportivi e culturali, il quale ha operato fin dal 2018 per

il Piano Strategico di Taranto, che comprende la visione di sviluppo ecosostenibile di Taranto e la candidatura della città al grande evento internazionale, svolgendo anche il compito di coordinatore della progettazione, nonché di direttore generale del Comitato Organizzatore Taranto 2026 dalla sua costituzione fino al 6 novembre 2023.

Nella diffida si legge testualmente che«… essendosi appreso che il “Nuovo Comitato Organizzatore dei XX Giochi del Mediterraneo Taranto 2026″, costituitosi nel novembre 2023, sta utilizzando i risultati dell’attività autoriale svolta dai nostri Assistiti in assenza di alcuna loro autorizzazione, Vi invitiamo e diffidiamo a cessare immediatamente ogni violazione e/o utilizzo abusivo di quanto oggetto del diritto d’autore/della proprietà intellettuale dei nostri Assistiti o comunque di altro diritto di loro titolarità, previo ritiro di qualsivoglia loro opera sia stata da Voi illecitamente riprodotta o diffusa o altrimenti utilizzata o attribuita ad altri e a pubblicare a Vostre spese nei principali media locali e nazionali la specifica indicazione che tali opere sono di proprietà intellettuale esclusiva dei predetti nostri Clienti».

News dal Network

Promo