Spettacoli, «Alice nel Paese delle Meraviglie» arriva a Bari, Lecce e Taranto

123 Visite

La tana e il mondo fantastico celato in essa. Con uno strapiombo che la porterà al centro della terra. A ricadervi è l’Alice letteraria più famosa di sempre, quella nata dalla penna di Lewis Carroll, persa e avvinta nel suo Paese delle Meraviglie. Dopo tante riletture teatrali, coreutiche e cinematografiche, adesso è il momento di fondere tutti i linguaggi in una straordinaria versione musical della storia. È a questo mix coinvolgente che si ispira lo show «Alice nel Paese delle Meraviglie», portato in scena dalla Compagnia delle Formiche che finalmente arriva sui palchi pugliesi, in tre date organizzate da Aurora Eventi: gli spettacoli si terranno giovedì 4 gennaio 2024 al Teatro Orfeo di Taranto (doppio set, alle 17,30 e alle 21), venerdì 5 gennaio al Politeama Greco di Lecce (doppio set alle 18,30 e alle 21) e sabato 6 gennaio alle 18,30, al Teatroteam di Bari. I biglietti sono in vendita sul circuito ticketone.it (per le date di Taranto e Bari) e sul circuito Vivaticket.it (per la data di Lecce).

Se sarete curiosi come Alice e la seguirete fin dentro la tana del coniglio bianco, assisterete a un vero e proprio trionfo di fantasia. In un Paese delle Meraviglie in cui i bruchi borbottano e i gatti parlano, anche un Cappellaio Matto non vi sembrerà poi tanto folle. Se anche riusciste a non perdere la testa in un mondo completamente al contrario, state in guardia: con la Regina di Cuori nei paraggi, nessuna testa è al sicuro. Un grande classico della letteratura rivive in un nuovo, sorprendente musical: con un cast di 15 eccezionali performer che farà emozionare grandi e bambini, tra le continue sorprese che solo il Paese delle Meraviglie sa regalare. Le musiche coinvolgenti, gli oltre quaranta meravigliosi costumi cuciti a mano e le spettacolari scenografie faranno da cornice ad uno spettacolo indimenticabile.

Nel doppio cast, la protagonista Alice è interpretata da Benedetta Boschi e Sara Spagna, il Cappellaio Matto da Simone Marzola, la Regina di Cuori da Claudia Naldoni. E poi ancora Lapo Braschi (Bruco e Asso), Antonio Lanza (Din Don, Gatto e Sette), Matteo Ostuni (Sei), Simone Fisti (Din Dan e Giudice), Giorgio Lumia (Coniglio), Asia Bartolozzi e Bianca Sabatini (Caryl), Giulia Paoletti (Regina Bianca), Ginevra Quacquarini (Alice Adulta). Il gruppo è completato dall’ensemble delle ballerine della M. D. T. (Mugello Dance Theatre).

La regia è di Andrea Cecchi (autore del testo, insieme ad Alessio Fusi), musiche di Lapo Ignesti ed Elisa Bisceglia, liriche di Alessio Fusi, scenografie di Gabriele Moreschi, coreografie di Caterina Pini, costumi di Elisabetta Lombardi, Lucia Pini e Marta Regolini.

La storia è fantastica e sottilmente satirica, con il magistrale intrecciarsi di invenzioni linguistiche, ribaltamenti di senso, trucchi logici e situazioni assurde, per stimolare a guardare la realtà da punti di vista inusuali. Nel Paese delle Meraviglie, insieme ad Alice e attraverso i suoi occhi, incontriamo il Coniglio Bianco, il Bruco, il Cappellaio Matto, la Regina di Cuori e una miriade di altre creature antropomorfe. Seguendo Alice nelle sue paradossali avventure in questo mondo onirico sotterraneo, metafora dell’assurdità della vita adulta, sentiremo certamente stuzzicare la nostra curiosità e la sfida del ragionamento logico, ma arriveremo infine alla conclusione liberatoria che non per forza bisogna cercare sempre un significato, soprattutto se un significato non c’è.

La Compagnia delle Formiche nasce nel 2003 a un passo da Firenze. L’anno successivo produce il suo primo musical. Nel corso degli anni si è specializzata sia in produzioni originali che nell’adattamento di capolavori del teatro musicale internazionale: Alice nel Paese delle Meraviglie, La Spada nella Roccia, Cenerentola – Il Musical, Nel Magico Mondo di Oz, Love Story. Il successo delle oltre 20 produzioni all’attivo ha reso la Compagnia delle Formiche uno dei punti di riferimento nel panorama del musical italiano.

News dal Network

Promo