Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria supporter della Vinitaly International Academy (VIA)

87 Visite

Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria si unisce alla Vinitaly International Academy (VIA) come supporter, siglando un accordo che consacra la collaborazione tra il più importante ente consortile pugliese e la struttura educativa di Vinitaly. La partnership riguarderà le attività relative a “VIA 2024”, che si terranno nel mese di aprile 2024 con sessioni e masterclass focalizzate sul Primitivo di Manduria Doc e Docg.

L’anteprima avrà luogo in Austria il 25 gennaio 2024 presso il suggestivo Seehotel a Rust, dedicato a “VIA & Vinitaly Preview Rust”. Questa iniziativa permetterà a “VIA” di presentare anticipazioni sugli eventi della prossima primavera a Verona, coinvolgendo operatori del settore in un walk-around tasting che comprende oltre 100 vini italiani provenienti da 20 regioni. L’evento sarà arricchito da un light dinner e da momenti informali di networking, culminando con la degustazione delle eccellenti etichette di Primitivo di Manduria, curata direttamente da VIA.

 «La decisione di supportare la Vinitaly International Academy sottolinea il carattere internazionale della nostra denominazione. – commenta Novella Pastorelli, presidente del Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria – Questa importante collaborazione consente di offrire supporto alle aziende, fornendo loro nuovi strumenti di promozione e marketing per affrontare le sfide complesse del panorama attuale».
 

L’anno 2023 è stato caraterizzato da intiuitive attività promosse dal Cda. Prima fra tutte la decisione obbligatoria del “contrassegno di Stato” per tutte le bottiglie di Primitivo di Manduria Doc. Il Consorzio di Tutela del Primitivo di Manduria ha, inoltre, intensificato le proprie attività promozionali, spaziando sia sui mercati nazionali che internazionali. La partecipazione a importanti eventi in Germania, a Monaco di Baviera, a Düsseldorf e ad Anuga ha contribuito a consolidare la visibilità della denominazione Primitivo di Manduria.

In Italia l’impegno è stato altrettanto incisivo con la presenza alla 55esima edizione del Vinitaly e la partecipazione a quattro eventi di grande impatto denominati “Primitivo di Manduria on Tour,” tenuti in ristoranti stellati di Napoli, Roma, Conversano (BA), Bologna e Milano. Gli appuntamenti hanno offerto un’opportunità unica di valorizzare la ricchezza e la complessità del Primitivo di Manduria, abbinando la dop a piatti studiati da grandi chef. La sinergia tra l’eccellenza del vino e la creatività culinaria ha consentito ai partecipanti di immergersi appieno nei sapori distintivi del Primitivo di Manduria, apprezzandone  l’armonia e l’autenticità.

 

Il Consorzio ha partecipato anche a Beviamoci Sud, evento enologico romano, e al Best Wine Stars di Milano, consolidando ulteriormente la presenza del Primitivo di Manduria sul territorio italiano.

 

Inoltre, le attività di incoming, che hanno coinvolto operatori del settore e giornalisti internazionali, hanno permesso di far conoscere da vicino il territorio della Dop Manduria, contribuendo così a un aumento della consapevolezza e della conoscenza dell’intera zona di produzione  con i suoi 18 comuni.

Parallelamente, attraverso la realizzazione di 10 corsi, proposti sia in modalità online che in presenza, il Consorzio ha fornito un contributo significativo all’approfondimento di tematiche vitivinicole. Queste attività hanno coinvolto attivamente i soci del Consorzio e un pubblico vasto e interessato, creando un ambiente di apprendimento inclusivo e informativo nel quale condividere conoscenze e esplorare gli aspetti più complessi del mondo vitivinicolo. Il tutto è avvenuto nella cornice completamente ristrutturata della sede di Uggiano Montefusco (Manduria).

 

Anche nel settore della vigilanza sono state apportate importanti novità con la formazione del personale interno per svolgere il ruolo di agenti vigilatori a partire da luglio 2023.

L’impegno di 3 dipendenti ha permesso di portare a termine un programma di vigilanza capillare con 70 campionature eseguite su tutto il territorio nazionale, internaizonale ed online. Questo approccio attivo alla vigilanza testimonia l’impegno costante del Consorzio nel garantire la qualità e l’autenticità del Primitivo di Manduria, consolidando così la reputazione della Dop sul mercato e rafforzando la fiducia dei consumatori nei confronti della denominazione.

 

«Le nostre attività promozionali, come il recente lancio dello spot su Mediaset durante le festività, le campagne negli aeroporti di Bari e Brindisi e l’affissione di pannlei pubblici nei vari comuni  rivestono un ruolo fondamentale – afferma Pastorelli – Nel 2024, intensificheremo ulteriormente queste iniziative per comunicare in modo chiaro e incisivo che al vertice della piramide dei Primitivi c’è la DOP Primitivo di Manduria. Vogliamo rappresentare le diverse sfaccettature di questa denominazione, dalla fascia costiera all’entroterra, coinvolgendo le nostre aziende e i 18 comuni compresi nella zona di produzione».

News dal Network

Promo