Calcio Taranto, Capuano furioso: «Siamo stati defraudati, ma mi piace molto la nostra classifica»

135 Visite

Non si placa la rabbia di Ezio Capuano per quella interruzione da parte dell’arbitro De Angeli che ha bloccato di netto l’azione pericolosa del Taranto contro l’Avellino (match terminato 0-0). Il tecnico della squadra pugliese ha parlato di diversi argomenti alla trasmissione Rossoblù (andata in onda su Antenna Sud), dalla classifica fino al prossimo match contro il Latina e al rapporto con il presidente Giove: 

«Sono nel calcio dal 1985, ma non avevo mai visto una cosa del genere. Forse l’arbitro pensava di avere il supporto del VAR ma se fosse stato fallo di Ferrara avrebbe dovuto fischiare in precedenza. A prescindere dall’episodio del 94′, credo che il pareggio sia stato un risultato giusto. Abbiamo avuto l’occasione più pericolosa della gara con Antonini e abbiamo concesso pochissimo all’Avellino, limitando D’Angelo e Armellino. A mio avviso, il gruppo consiste nella capacità di più esseri umani di produrre uno sforzo per lo stesso scopo e questa squadra è meravigliosa. Nessuno ci avrebbe creduto a inizio stagione e ci manca anche qualche punto. Tuttavia, conosco il calcio come pochi, questo campionato è difficilissimo e mi auguro innanzitutto che il Taranto continui tra i professionisti. Ho promesso i playoff e sputerò sangue affinché questa squadra li raggiunga. Non ci poniamo limiti ma il mio unico obiettivo attualmente è quello di regalare un bel Natale ai tifosi vincendo venerdì contro il Latina. Mi auguro che lo Iacovone sia una bolgia, ci saranno tanti fuori sede e i ragazzi lo meritano. Affronteremo una squadra forte, in trasferta hanno ottenuto risultati importanti e non sarà una sfida facile. Successivamente, interverremo sicuramente sul mercato, cercando di rimpinguare alcune posizioni in cui siamo numericamente carenti, come ad esempio sulla corsia di destra. È una persona buona e generosa, è malato del Taranto e molto competente in materia calcistica. Lo scorso anno ha investito tanto e va apprezzato, sono contento del fatto che possa godere di questo momento».

Foto: La Gazzetta dello Sport

News dal Network

Promo