Sabato 18 novembre torna in Puglia la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

[epvc_views]

Torna in Puglia sabato 18 novembre l’appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, l’iniziativa promossa dalla Fondazione Banco Alimentare durante la quale si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle persone in difficoltà, aiutate dalle organizzazioni partner territoriali convenzionate con le sedi del Banco Alimentare in Puglia, presenti a Taranto ed a Foggia.

«Abbiamo sposato da tempo questa iniziativa
– ha dichiarato il sindaco di Triggiano, Antonio Donatelli, durante la conferenza di presentazione dell’iniziativa tenutasi presso la Casa della Cultura del Comune di Triggiano –. È il secondo anno in cui offriamo dei nostri spazi come magazzino al fine di stoccare tutte le derrate raccolte nei supermercati. E pensare che abbiamo iniziato a farla noi, come cittadini, anni fa, consegnando casa per casa piccole spese, anche di notte, pur di aiutare i nostri concittadini».

I numeri: saranno oltre 11.000 i supermercati in tutta Italia, oltre 140.000 volontari di Banco Alimentare, riconoscibili dalla pettorina arancione, inviteranno ad acquistare prodotti a lunga conservazione come olio, verdure o legumi in scatola, polpa o passata di pomodoro, tonno o carne in scatola e alimenti per l’infanzia, beni alimentari non deperibili da distribuire a famiglie bisognose.

In Puglia sono oltre 54.200 le persone bisognose assistite, raggiunte grazie ad oltre 176 strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare Comitato della Puglia Onlus, presso il quale confluirà anche la raccolta di Bari e provincia; oltre 500 i volontari, decine le scuole coinvolte con ragazzi che parteciperanno contestualmente, accompagnati dai docenti, a progetti di educazione civica inviteranno a donare in oltre 50 supermercati.

La Colletta Alimentare, gesto con il quale la Fondazione Banco Alimentare aderisce alla Giornata Mondiale dei Poveri 2023 indetta da Papa Francesco, è resa possibile anche grazie alla collaborazione con la Brigata Pinerolo, il 3° Reparto Genio di Bari Palese dell’Aeronautica Militare, Poste Italiane, Amazon, Lactalis, l’Associazione Nazionale Alpini, l’Associazione Nazionale Bersaglieri, la Federazione Nazionale Italiana Società di San Vincenzo De Paoli ODV, la Cdo Opere Sociali, il Lions Club International, il Rotaract e Avo.

“In Italia, secondo l’Istat, ci sono oggi 5,6 milioni d’italiani al di sotto della soglia di povertà – ha avvisato il Presidente del Banco Alimentare Puglia ONLUS, Luigi Riso – Un numero acuito dalla pandemia che oggi raggiunge il 9,7% della popolazione italiana ma che solo 15 anni fa non superava il 3%. Il nostro è un piccolo aiuto che però a queste famiglie dà una forte speranza”.

Un appuntamento sostenuto da numerose imprese del territorio tra cui CLE, PMI innovativa barese guidata da Mariarosaria Scherillo, che ha confermato ancora una volta l’impegno al fianco del Banco Alimentare Puglia.

«Oggi l’impresa ha assunto un fondamentale ruolo sociale – ha affermato Mariarosaria Scherillo, CEO di CLE, durante la conferenza – Con l’avvento dei social manca un incontro fisico tra le persone che non può essere sostituito. Le aziende sono di fatto un luogo di presenza, in quanto ricoprono oggi una funzione sociale importante che supplisce all’assenza di luoghi reali d’aggregazione. Il nostro impegno è quello di partecipare alla raccolta organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare ONLUS di Taranto perché penso sia necessario. E lo faremo insieme ad altri amici imprenditori candidatisi a questa lodevole iniziativa».

«Lo scorso anno l’Aeronautica Militare ha fornito il suo supporto a questa iniziativa raccogliendo solo in provincia di Bari, con uomini e mezzi del 3° Reparto Genio di Bari Palese, ben 30 tonnellate di beni alimentari – ha raccontato il Col. Antonio Giura, Comandante del 3° Reparto Genio A.M. – La nostra partecipazione è un segno tangibile della nostra vicinanza alle persone in difficoltà. Quest’anno lo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare ha esteso, a tutti gli Enti e Reparti, il supporto logistico alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Sono numerose le attività svolte dall’Aeronautica Militare a favore della popolazione. Noi siamo ogni giorno tra la gente per la gente».

«Ogni mese portiamo i pacchi alle famiglie – ha affermato l’ingegner Pietro Andriola, volontario del Banco di Solidarietà – C’è un momento di confronto con loro, non facciamo solo i postini. Ho iniziato per caso, accompagnando un’amica. L’esperienza mi ha dato così tanto che ho deciso di farla mia, scoprendo di più me stesso attraverso il rapporto stringente che si è sviluppato con queste famiglie».

Infine, il coordinatore della Colletta Alimentare di Bari Lorenzo E. Malgieri: «Attraverso queste storie vogliamo raccontare un momento importante, anche dal punto di vista professionale, essendo il CIO di CLE – ha affermato -. Faccio il volontario da una vita. Anni fa mi chiesero di guidare l’organizzazione per la Giornata della Colletta in provincia di Bari, e oggi posso dire che è ancora più bello mettersi in discussione con altre persone al di fuori del proprio ambito lavorativo. Tutti gli amici volontari che partecipano hanno chiara principalmente una cosa: il perché lo fanno. È più importante, tutto il resto viene di conseguenza e ti permette di superare agevolmente lo scoglio del come, dove e quando. Solo così è possibile anche sotto il profilo organizzativo rendere possibile una tale operazione logistica in un solo giorno: il perché permette di superare ogni ostacolo».

News dal Network

Promo