Corruzione per esercizio funzione, manager Puglia condannato

[epvc_views]

Il gup del Tribunale di Bari Francesco Vittorio Rinaldi ha condannato a un anno di reclusione, per corruzione per l’esercizio della funzione, il direttore generale dell’Ager Puglia (l’Agenzia regionale per i rifiuti) Gianfranco Grandaliano. Per l’accusa Grandaliano, nel 2017, si sarebbe fatto pagare la festa di compleanno da un imprenditore, al quale poi – pochi giorni dopo – sarebbero stati affidati dei lavori.

La pm Chiara Giordano aveva chiesto per Grandaliano la condanna a 4 anni e 8 mesi per corruzione propria, ma il gup ha riqualificato il reato e ha inflitto una pena più lieve.

(fonte e foto: antennasud)

News dal Network

Promo