Legalitria e i Garanti consegnano libri ai bambini di Taranto

159 Visite

Un pomeriggio dedicato alla legalità e, soprattutto, alla cultura della legalità quello che si terrà a Taranto sabato 7 ottobre alle ore 17 nel parco Lulù del rione Tamburi. L’evento organizzato da Radici Future Produzioni Legalitria in collaborazione con la ONLUS “Noi e Voi” e Slow Food vedrà la consegna di libri da parte dei Garanti regionali ai ragazzi del quartiere Tamburi che frequentano il parco Lulù e ad alcuni detenuti in misura alternativa del centro socio rieducativo Fieri potest.

Interverranno al confronto: don Francesco Mitidieri (Noi e Voi Onlus), Ludovico Abbaticchio (Garante dei Minori della Regione Puglia), Piero Rossi (Garante dei Diritti delle Persone sottoposte a misure restrittive della Libertà della Regione Puglia), Leonardo Palmisano (presidente Radici Future Produzioni), Barbara Nappini (presidente Slow Food Italia).

Un momento di riflessione e un’occasione importante per affermare come la sinergia fra istituzioni e realtà sociali è fondamentale per coltivare una reale cultura della legalità. “È davvero singolare –dice Leonardo Palmisano – che noi regaliamo libri proprio quando chiude una bella libreria. Speriamo che altre librerie aprano, invece, anche e soprattutto ai Tamburi. La consegna dei testi ai bambini del rione discende dall’integrazione di Legalitria con l’attività del Garante dei minori e del Garante delle persone sottoposte a limitazione temporanea della libertà – evidenzia – e dalla collaborazione con la Noi e Voi onlus che qui fa un lavoro straordinario. Insieme puntiamo a essere promotori di un percorso di civilizzazione anche all’interno di un quartiere con situazioni delicate dove il problema non è soltanto l’Ilva ma anche la dimestichezza che alcune famiglie hanno con il tema del penale”.

I testi serviranno nei laboratori di lettura all’interno del parco per stimolare i minori e favorire il dibattito e il confronto fra genitori e figli; inoltre i libri offerti ai partecipanti alle attività del centro Fieri Potest costituiscono un investimento per coloro che si sono resi autori di reati e oggi nel loro percorso di riconciliazione con la comunità utilizzeranno la lettura per una riflessione critica sui propri vissuti e sull’importanza del vivere in una società coesa.

«Per noi dell’associazione Noi e Voi, – sottolinea don Francesco Mitidieri queste occasioni sono di fondamentale importanza perché diventano esperienze concrete di ciò che quotidianamente cerchiamo di costruire, una società fraterna ove non ci siano muri di divisione ma ponti di comunione. In quest’ ottica, l’ottima collaborazione con la rete di Legalitria ci aiuta a mettere insieme vari attori in questo comune cammino».

La donazione dei libri ribadisce la necessità, che Legalitria avverte da tempo, di far accedere gratuitamente chi ha delle problematiche alla cultura; a valle di questo percorso che prende il via con la consegna dei testi verranno poi i momenti di confronto con gli autori. Nel parco ci saranno due biciclette per lo street food che renderanno conviviale il pomeriggio, espressione di un progetto per l’integrazione lavorativa di minori che si sono resi protagonisti di reati. La presenza di Slow Food mette in risalto come “lo stare insieme a tavola”, “il leggere insieme un libro” siano occasioni che ci permettono di vivere in comunità ciascuno con le proprie differenze.

News dal Network

Promo