Giochi del Mediterraneo 2026, Perrini: “I 150 milioni di euro ci sono”

[epvc_views]

«I 150 milioni di euro sono arrivati, con buona pace del presidente Emiliano. Venti sono già disponibili sul conto corrente della struttura commissariale e il resto potrà essere utilizzato appena i progetti saranno definitivamente consegnati, a cominciare dalla ristrutturazione dello Iacovone».

Lo afferma il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini, che aggiunge: «Il Governo Meloni, con il Ministro Fitto, e il Commissario Ferrarese stanno dimostrando, rispettivamente attraverso azioni e lavoro costante, che i Giochi del Mediterraneo del 2026 possono e devono essere un traguardo fondamentale da tagliare per Taranto. Altrettanto – evidenzia Perrini – bisogna smetterla di avvelenare il clima attraverso inutili polemiche. Mi riferisco, evidentemente, al mondo politico del territorio. Che deve essere un blocco unico, compatto e capace di marciare speditamente affinché le progettualità siano definite e la realizzazione delle opere sia celere, considerati i tempi ristretti.

Non è la prima volta che faccio appello all’unità. L’ho fatto negli scorsi mesi e continuo a farlo oggi poiché, purtroppo, sono costretto a rilevare che qualche parlamentare, eletto due volte nella provincia di Taranto, ma residente a Bari, continua a praticare il “lancio della benzina sul fuoco”. Lo informo che, però, questa non è considerata disciplina olimpica, ma un modo di fare che non fa altro che danneggiare un territorio che ha invece bisogno di unità di intenti, di fare fronte comune, di fare squadra, di creare una rete efficace a sostegno del lavoro virtuoso che sta svolgendo il Commissario Ferrarese per colmare i ritardi che si sono accumulati dal 2019 a giugno 2023», conclude Perrini.

News dal Network

Promo