Il Politecnico per Taranto con la Scuola sul Volo Suborbitale

[epvc_views]

Il settore spaziale sta attraversando un nuovo periodo di sviluppo. Investitori pubblici e privati di tutto il mondo guardano alle promettenti opportunità che lo Spazio offre per favorire crescita economica e innovazione.
Tale visione, identificata nella “New Space Economy”, contempla tutte le attività dedicate all’esplorazione, alla ricerca, alla gestione e allo sfruttamento delle risorse spaziali per creare valore economico e migliorare la qualità della vita umana.

In essa dunque, si identifica un’ampia gamma di attività di Ricerca & Sviluppo legate all’innovazione tecnologica delle infrastrutture, come quelle per la produzione di satelliti e attività di lancio, le stazioni terrestri e l’esplorazione, l’introduzione di servizi, che includono le comunicazioni via satellite, l’osservazione della Terra, la navigazione, il turismo spaziale.

Uno dei principali argomenti di interesse per molte aziende private è lo sviluppo di moderni velivoli spaziali e sistemi di lancio, per i quali devono essere affrontate diverse sfide tecnologiche. Una di queste sfide è legata allo sviluppo di sistemi di trasporto spaziale e suborbitale efficienti, sicuri, flessibili, che richiedono un’approfondita indagine degli aspetti tecnici unitamente ad aspetti normativi e di sicurezza del volo suborbitale (volo che raggiunge un’altitudine superiore ai 100 km sul livello del mare). Il Politecnico di Bari è da tempo impegnato in studi tecnologici nel settore aerospaziale in collaborazione con centri di ricerche, università, imprese, organizzazioni italiane e estere (ESA, ASI).

La Scuola sul Volo Suborbitale del Politecnico di Bari, voluta a Taranto anche per il 2023, dopo la prima edizione tenutasi nel 2019, si inserisce in tale solco e mira a promuovere lo sviluppo in questo campo fornendo una panoramica degli aspetti scientifici, commerciali, operativi e normativi del volo suborbitale attraverso seminari e tavole rotonde tenuti da esperti, rappresentanti istituzionali e aziende del settore. La Scuola è rivolta a dottorandi, ricercatori e giovani professionisti che lavorano nelle aree del Volo Suborbitale e, in generale, della Space Economy.

L’iniziativa, organizzata dal Politecnico di Bari, Marina Militare, ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Aeroporti di Puglia, Distretto Tecnologico Aerospaziale, sostenuta da Regione Puglia con i contributi di Aeronautica Militare, ASI, Agenzia Spaziale Italiana ed ESA, Agenzia Spaziale Europea, avrà luogo dall’11 al 15 settembre, a Taranto presso il Castello Aragonese.  Il programma, ricco e qualificato, coinvolgerà le visite agli aeroporti di Galatina (14 settembre) e Grottaglie (15 settembre).

Sull’iniziativa dice il Rettore, Francesco Cupertino: «La Scuola di volo suborbitale è un progetto che guarda lontano. Come Politecnico di Bari, vogliamo dare un contributo scientifico ad un tema di grande interesse. In questa fase, stiamo lavorando per contribuire a rendere operativo il volo suborbitale anche in Italia e l’aeroporto di Grottaglie rappresenta un caso di studio accademico, un laboratorio di ricerca per lo sviluppo delle tecnologie e per la formazione di nuove figure professionali».

E proprio su Grottaglie il Presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile  aggiunge: «…primo e unico spazioporto italiano, costituisce una risorsa d’eccellenza al servizio del sistema Paese. La Puglia è chiamata a svolgere un ruolo di primo piano nel campo della space economy. Con grande piacere, per la seconda volta, ospitiamo una sessione di lavoro della Scuola del Volo suborbitale del Politecnico di Bari che vede protagonisti i giovani talenti pugliesi destinati a diventare la nuova classe dirigente di un comparto destinato a divenire un volano di sviluppo del nostro territorio, della Nazione».

Secondo Giuseppe Acierno, Presidente del Distretto Tecnologico Aerospaziale, «la Puglia vive da anni una continua stagione di crescita del ‘sistema spaziale distrettuale’, con crescita di ricavi, imprese, laboratori, occupati, ricercatori e laureati, che ne fanno una delle realtà territoriali più consolidate nel panorama nazionale. Ai diversi risultati conseguiti dal Distretto, tra cui per ultimi in ordine temporale si annoverano l’ESA BIC di Brindisi ed il Test Bed di Grottaglie, la Scuola avviata dal Politecnico di Bari aggiunge un consolidato ed eccellente apporto di conoscenza a servizio delle future sfide del trasporto spaziale».
Ecco il Programma della prima giornata della Scuola Suborbitale:

Taranto, 11 settembre 2023, Ore 10,30: Saluti di presentazione. Francesco Cupertino, Rettore Politecnico di Bari; Anna Maria Bernini, Ministro dell’Università e Ricerca; Adolfo Urso, Ministro delle Imprese e del Made in Italy; Andrea Mascaretti, Componente del Gruppo Interparlamentare per lo Spazio; Flavio Biaggi, Ammiraglio Marina Militare; Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto; Luciano Violante, “Fondazione Leonardo”; Teodoro Valente, ASI, Agenzia Spaziale Italiana; Giorgio Saccoccia, ESA, Agenzia Spaziale Europea; Pierluigi Umberto Di Palma, ENAC, Autorità Nazionale Aviazione Civile; Antonio Maria Vasile, Aeroporti di Puglia; Giuseppe Acierno, Presidente Distretto Tecnologico Aerospaziale Pugliese; Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia.
Seguirà il programma dedicato ai temi con i relativi relatori, come di seguito:

Ore 14.00: “Introduzione al volo spaziale”, Roberto Vittori, ASI, Agenzia Spaziale Italiana, Aeronautica Militare, Politecnico di Bari; 14.30. “Come gli spazioporti e i voli suborbitali possono favorire l’economia spaziale”, George Nield, Global Spaceport Alliance; 15.00: “Space Economy: la nuova frontiera per uno sviluppo sostenibile”, Simonetta Di Pippo, SDA Bocconi School of Management; 16.00: “Introduzione alla logistica del volo suborbitale”, Giorgio Saccoccia, ESA, Agenzia Spaziale Europea; 16.30: “ExplorInAzione”, Mario Cosmo, ASI, Agenzia Spaziale Italiana; 17.00: “Le prospettive di LEONARDO SpA sulle attività spaziali”, Franco Ongaro, Leonardo SpA.

La Scuola dei Voli Suborbitali proseguirà nei giorni successivi, presso il castello di Taranto e le visite degli aeroporti di Galatina e Grottaglie, secondo il programma indicato dal link: http://suborbitalflightschool2023.poliba.it

News dal Network

Promo