Sport. Perrini: Taranto perde una campionessa come la Pilato per non essere riusciti a realizzare una piscina olimpionica

173 Visite

Di seguito l’amarezza del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini

 “Benedetta Pilato ci lascia dopo aver conquistato la medaglia di bronzo nei 50 rana ai Mondiali di Fukuoka. La campionessa tarantina ha deciso di trasferirsi a Torino, anche, o forse soprattutto, la piscina dove si allena è troppo stretta (25 metri), quella di 50 metri (olimpionica) non c’è, sarà realizzata in occasione dei Giochi del Mediterraneo 2026. Ma l’anno prossimo ci sono i Giochi di Parigi 2024 e il pensiero di doversi quotidianamente spostare a Bari per allenarsi l’ha ‘convinta’ ad andar via e lasciare anche l’allenatore storico Vito D’Onghia, che l’ha fatta diventare una campionessa visto che l’ha seguita da quando aveva 4 anni.

Nell’augurare alla Pilato più importanti successi, non posso non esprimere una grande amarezza: non essere riusciti in questi anni a realizzare una piscina adeguata agli allenamenti professionali e aver dovuto aspettare un evento internazionale per darsi una mossa è un fallimento della politica regionale, visto che, sempre in questi anni, l’assessore allo Sport, Raffaele Piemontese, ha dato soldi per la realizzazione di altri impianti sportivi, numerosi finanziamenti a pioggia e, forse, neppur significativi… e intanto Taranto e la Puglia lascia andar via una campionessa come la Pilato!».

News dal Network

Promo