Consiglio regionale. FdI: numero legale cercansi… nonostante campagna acquisti questa maggioranza non è in grado di approvare leggi

60 Visite

Di seguito la dichiarazione del presidente Francesco Ventola a nome dell’intero gruppo di Fratelli d’Italia a margine dell’ennesimo Consiglio regionale concluso per mancanza del numero legale.

«Dopo un’ora e mezza di conferenza dei capigruppo e quattro ore di Consiglio regionale ecco che come sempre la maggioranza fa venir meno il numero legale. Siamo riusciti ad approvare solo dei debiti fuori bilancio (in questo caso i numeri la maggioranza li trova!), ma subito dopo si è sgretolata sulle modifiche alla legge sulle compensazioni energetiche (meglio conosciuta come legge Delli Noci), che ci ha visto sempre contrari perché la consideriamo ‘fumo negli occhi’ da parte del presidente Emiliano e della sua maggioranza. Ma abbandonando l’aula la maggioranza ha fatto venir meno il numero legale su provvedimenti come l’elezione del garante dei disabili, la soluzione delle liste di attesa e provvedimenti che riguardavano le case popolari, vale a dire tutti i problemi che riguardano davvero i pugliesi la maggioranza non c’è, nonostante Emiliano in questi anni ha impiegato la stragrande maggioranza del suo tempo a fare campagna acquisti nell’ambito della minoranza.

Ora torneremo in aula il 20 settembre, fra circa due mesi: è indubbio che anche oggi la maggioranza di Emiliano ha scritto l’ennesima brutta pagina. Noi di Fratelli d’Italia siamo rimasti in aula fino alla fine, anzi abbiamo fatto un appello perché i consiglieri di maggioranza tornassero in aula e si continuasse il Consiglio regione, perché siamo convinti che il dovere di ogni consigliere regionale, sia di maggioranza sia di opposizione, è stare in aula e fare gli interessi dei cittadini pugliesi»

Promo