Diffuse nello spazio le parole che Papa Francesco pronunciò in Piazza san Pietro in piena pandemia da coronavirus

240 Visite

Sono stati intercettati dai radioamatori di tutto il mondo i messaggi di Papa Francesco che sono stati diffusi nello spazio dalla missione spaziale “Spei Satelles”, promossa dal Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, coordinata dall’Agenzia Spaziale Italiana.

Sono i messaggi che Papa Francesco pronunciò nella piazza San Pietro deserta, durante la fase più dura della pandemia da Coronavirus.

Il CNR ha realizzato un nanobook che al suo interno conteneva, in codice binario, il messaggio e le immagini del Papa, mentre il Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale del Politecnico di Torino ha costruito il satellite, con all’interno due sistemi di comunicazione a frequenza ultra alta UHF che hanno trasmesso i messaggi di speranza.

Il logo dell’evento è stato realizzato dagli studenti dell’Istituto universitario salesiano di Venezia.

Le parole del Papa saranno trasmesse ogni volta che sorgerà il sole e i radioamatori che si sintonizzeranno alla frequenza di 437,5 Mhz le potranno ascoltare.

Inoltre nel satellite è stato inserito un ulteriore chip che contiene i nomi di chi si è registrato sul sito della Spei Satelles impegnandosi a fare un’azione di misericordia sulla terra.

Questa iniziativa ha avuto un grande successo e proseguirà anche dopo il lancio del satellite. Infatti i nomi saranno scritti sulla memoria del chip dalla stazione di controllo a terra.

News dal Network

Promo