Nel tarantino sequestrati 6 chili di sostanze stupefacenti e segnalati 35 responsabili

274 Visite

I Finanzieri del Comando Provinciale di Taranto hanno attuato sull’intero territorio provinciale una serie di interventi finalizzati al contrasto ai traffici illeciti, con particolare riguardo allo spaccio di sostanze stupefacenti.

I controlli antidroga, che hanno previsto il sistematico impiego delle unità cinofile del Gruppo della Guardia di Finanza di Taranto, hanno interessato, nelle diverse fasce orarie della giornata, i principali scali portuali e ferroviari, nonché le strutture ricettive e i luoghi di aggregazione più in voga tra i giovani.

In questo particolare contesto, le Fiamme Gialle tarantine hanno effettuato numerosi interventi, sottoponendo a sequestro circa 6 kg. di stupefacenti del tipo hashish, marijuana, eroina e cocaina, e hanno segnalato alle competenti Autorità 35 soggetti.

Diversi i “sistemi di occultamento” disvelati dai militari della Squadra Cinofili del II Nucleo Operativo del Gruppo di Taranto.

Grazie all’infallibile “fiuto” dei pastori tedeschi “YURI” e “GRISU’ ”, sono state rinvenute sostanze stupefacenti occultate, oltre che negli indumenti personali dei detentori e all’interno di borse e zaini, anche all’interno di autovetture, celate sotto i tappetini, ed addirittura nei binari di scorrimento dei sedili nonché nelle maniglie e nelle luci di cortesia.

Le attività in rassegna rientrano nell’ambito di un più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti e mirano principalmente a prevenire e reprimere il grave fenomeno del consumo di sostanze stupefacenti soprattutto da parte dei giovani.

Franco Marella

News dal Network

Promo