Pta di Mottola, Scalera non “molla”: “118 con il medico a bordo h12 dal 1° giugno e non finisce qui”

217 Visite

Nei giorni scorsi il consigliere regionale del centro destra Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) ha fatto visita istituzionale al PTA di Via Pellico a Mottola. Scalera in un’intervista video denunciò lo stato di abbandono in cui versava gran parte della struttura; la piscina e la palestra al piano interrato utilizzate a deposito, stanze rimaste ancora grezze, 24 mila metri utilizzata solo al 30-40%.

La visita del consigliere Scalera terminò con una promessa ai mottolesi e a tutti i cittadini della provincia di Taranto, di ridare almeno in parte, completa efficienza al Presidio.

«Lunedì mattina ho incontrato i vertici della ASL di Taranto, il direttore generale Gregorio Colacicco e il direttore del 118 dott. Mario Balzanelli, insieme abbiamo concordato che per quanto riguarda il PTA di Mottola, ci sarà dal 1° giugno solo la domenica,  un medico a bordo del 118  h12 . E” un piccolo passo,  ho detto che non mollavo e non mollerò. Ieri ho avuto un lungo colloquio con il sindaco Barulli, abbiamo dato delle priorità e fatto un programma, congiuntamente io come consigliere e lui con la sua amministrazione ci attiveremo con i vertici della ASL, con il presidente della Regione Michele Emiliano, con l’assessore alla sanità Rocco Palese e con il direttore del dipartimento Vito Montanaro, affinché questa struttura torni ad essere quella per cui era stata programmata, cioè ”struttura di riabilitazione a 360°”, e che venga riattivato il Punto di Primo Intervento».

News dal Network

Promo