Ucraina: il vescovo di Taranto in partenza per Kiev

250 Visite

L’arcivescovo di Taranto Filippo Santoro guiderà la delegazione composta dal professor Loreto Gesualdo, presidente nazionale Fism (Federazione delle Società Medico-Scientifiche Italiane), e dal giornalista e presidente onorario della associazione culturale ‘L’Isola che non c’è’ (che ha promosso l’iniziativa), Franco Giuliano, che mercoledì 26 aprile sarà a Kiev per consegnare alla cattedrale Greco-Cattolica un bassorilievo dedicato a San Michele Arcangelo, opera donata dall’artista pugliese Cosimo Giuliano.

La delegazione partirà domani alle 8 dall’aeroporto di Bari con un volo diretto a Cracovia. Il viaggio fino a Kiev proseguirà in auto dopo una tappa a Leopoli. La consegna nella cattedrale Greco-Cattolica di Kiev del bassorilievo (esposto nel marzo scorso nella chiesa di San Cataldo, a Taranto) avverrà dopodomani alla presenza delle autorità religiose e diplomatiche.

L’arcivescovo Santoro questa mattina telefonicamente ha avuto modo di colloquiare con Sau Beatitudine, il Patriarca di Kiev, che, si è detto «commosso – come spiega una nota della Diocesi – per il dono del bassorilievo e soprattutto per la visita di un vescovo cattolico italiano in questo particolare frangente storico nel quale questi gesti di amicizia possono aprire solchi nuovi di speranza e di pace».

News dal Network

Promo